Romizi ha incontrato il sindaco di Grasse, Jerome Viaud

Il primo cittadino della città transalpina ha chiesto di poter interagire con la città di Perugia

Romizi ha incontrato il sindaco di Grasse, Jerome Viaud

Romizi ha incontrato il sindaco di Grasse, Jerome Viaud

Il sindaco Andrea Romizi ha incontrato questa mattina in sala Rossa il sindaco della città di Grasse (Francia) Jerome Viaud. Grasse, comune di circa 55mila abitanti, è situato nel dipartimento delle Alpi Marittime della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, che ricomprende, tra le altre, le città di Nizza, Cannes ed Antibes. Stazione climatica situata a breve distanza dalla Costa azzurra, Grasse è ritenuta la capitale mondiale del profumo grazie a un’industria che risale al XVI secolo, basata sulle raffinate tecniche di lavorazione delle materie prime locali.

La coltivazione dei fiori occupa infatti buona parte del territorio e si contraddistingue per la qualità di elementi quali il gelsomino, dall’aroma particolarmente delicato grazie al fatto di essere coltivato al limite settentrionale della zona geografica in cui tale pianta cresce naturalmente, e la Rosa centifolia, una specie di Rosa denominata anche Rosa di maggio di Grasse.

Il primo cittadino della città transalpina ha chiesto di poter interagire con la città di Perugia, ritenendola esempio virtuoso che ha saputo coniugare storia e modernità, ponendo accanto alle mura etrusche un sistema di mobilità alternativa come, ad esempio, le scale mobili.

Nonostante le differenze “numeriche”, peraltro, Perugia e Grasse hanno molteplici caratteristiche simili; dunque il confronto è stata l’occasione per far conoscere alla delegazione francese le esperienze del Capoluogo umbro in materia di pianificazione, circolazione, parcheggi, trasporti, eventi culturali e commercio, puntando l’attenzione anche sul ruolo delle Università all’interno della città.

Il sindaco di Grasse ha ricordato che alla fine del XIX secolo la “città dei profumi” ha accolto molti cittadini dell’Umbria, che oggi ricoprono ruoli importanti nelle attività economiche della città.

“Ci viene naturale – ha riconosciuto il sindaco Romizi – avere rapporti informali con gli amici di Grasse non solo per la storica fratellanza che da sempre unisce i nostri due popoli, italiano e francese, ma anche per la empatia immediata che si è creata oggi. Per questo siamo ancora più felici di avervi con noi ed interessati a confrontarci su tematiche che entrambe le città sono impegnate quotidianamente ad affrontare visti i tempi difficili per l’intera Europa”.

Il sindaco Viaud, nel ringraziare l’Amministrazione di Perugia per la splendida accoglienza ricevuta, ha confermato che tra Grasse e Perugia vi sono similitudini molto forti. Per questo, partendo dall’amicizia tra i due territori, si possono analizzare gli aspetti comuni che interessano entrambe le realtà. “Quello di oggi può essere, dunque, l’inizio di una storia tra le nostre città che potranno ancora confrontarsi su temi importanti e condividere soluzioni utili”.

I due aspetti che il sindaco Viaud ha posto al centro dell’incontro, in particolare, sono stati quello della cosiddetta “mobilità dolce” e quello urbanistico, con specifica attenzione rivolta al centro storico. L’elemento centrale di analisi, nel dettaglio, è stato il tema dei trasporti e parcheggi, particolarmente critico per la città di Grasse.

Dopo i saluti di rito ed il reciproco scambio di doni, il programma della giornata è proseguito alle 10.15 con l’incontro sul tema “politiche del centro storico, presentazione del progetto centro commerciale naturale, piano urbano della mobilità sostenibile”, alla presenza dell’assessore Casaioli e del dirigente Ciccarelli. Poi è stata la volta dell’Ing. Naldini sui temi del piano urbano della mobilità, sistemi dei parcheggi, regolamentazione del traffico, Ztl. Alle 12 la delegazione ha visitato il Minimetrò. Nel pomeriggio il sindaco di Grasse ha incontratp l’assessore Fioroni per discutere dei progetti di riqualificazione urbana, di marketing e sviluppo. Alle 17.30 la visita guidata alla città. Le parti si sono salutate con la promessa che, nel più breve tempo possibile, una delegazione della città di Perugia ricambierà la visita, recandosi a Grasse.

Romizi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*