Raffaele Nevi (FI), votiamo a favore ma dalle parole ai fatti, serve discontinuità

Dovete pensare ad amministrare questa regione

Questione Arpa, Raffaele Nevi, all'audizione mi sembrava di "sognare"
Raffaele Nevi

Raffaele Nevi (FI), votiamo a favore ma dalle parole ai fatti, serve discontinuità

Vogliamo dare credito all’assessore Bartolini perché nel 2011 ha collaborato con la Commissione alla stesura della legge sulla semplificazione, lavorando per una Pa che dà risposte in tempi certi, che garantisce chi vuole fare investimenti. Al tema della semplificazione è collegato lo sviluppo economico di un territorio. Se l’Umbria è in difficoltà è anche per l’eccessiva burocrazia oltre che per un approccio politico che non ha incentivato gli investimenti sul territorio. Un conto sono le parole, poi bisogna trasferirle nel concreto. La semplificazione è far accorgere i cittadini che è cambiato qualcosa nella Pa. Dopo la legge sulla semplificazione non è cambiato nulla. I principi del piano vanno concretamente attuati in tempi celeri.

Purtroppo abbiamo perso anni. È inutile che facciamo buoni piani se poi rimangono sulla carta. Noi votiamo a favore delle parole, ma vorremmo una volta poter votare a favore della clausola di valutazione perché su questo siete carenti. Dovete pensare ad amministrare questa regione, a costruire con i comuni un’alleanza virtuosa che porti ad una reale semplificazione. Vogliamo vedere finalmente una discontinuità vera rispetto al passato perché il ritardo nella semplificazione genera problemi anche sul fronte della corruzione e delle infiltrazioni mafiose. Dobbiamo accelerare sull’attuazione e definire procedure e metodi nuovi rispetto al passato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*