Province; Bartolini: “Nostro obiettivo è immediata attuazione legge di riforma”  

Regione: audizione su polizia provinciale e Fondo Monteluce
ANTONIO BARTOLINI

PERUGIA – Tra gli argomenti affrontati nella seduta di insediamento  della Giunta regionale dell’Umbria, come annunciato dall’assessore alle riforme istituzionali Antonio Bartolini,  il  tema delle  Province.     “In nostro obiettivo  – ha detto l’assessore – è quello di arrivare all’immediata attuazione  della legge regionale 10 del 2015 di riordino delle funzioni amministrative. La Regione Umbria – ha ricordato Bartolini – è stata fra le prime Regioni ad avere  adempiuto  agli obblighi previsti dalla Legge Delrio,  andando ad individuare in maniera chiara le funzioni amministrative che torneranno in capo all’ente. Le analisi e le verifiche effettuate sul fronte delle risorse finanziarie e dello svolgimento delle funzioni da riaccorpare a quelle regionali fa emergere un quadro di riferimento per il trasferimento di 150 unità di personale, per un costo di circa 6 milioni e mezzo di euro. Per quanto ci riguarda   – ha sottolineato l’assessore – confermiamo l’impegno ad   assumerci gli oneri che ci spettano, ma non quelli  che dipendono da scelte ed obblighi di  altri livelli di governo. Nel numero individuato  – ha aggiunto  Bartolini  – non è ricompreso il personale che opera nelle politiche del lavoro, Centri per l’impiego e formazione professionale: ciò è collegato all’accordo che dovrà essere sottoscritto in sede di Conferenza Stato Regioni sulla base della compatibilità e sostenibilità delle risorse finanziarie a disposizione, anche in relazione a quanto previsto dal decreto legge n.78/2015 con riferimento  all’attuazione del Jobs Act.  Inoltre la Giunta regionale ha preso atto delle capacità assunzionali nei propri enti ed agenzie strumentali (Adisu, Arpa, Aur, Aziende Ospedaliere e Asl, Istituto zooprofilattico) per circa 43 posti. Il Consiglio regionale ha inoltre comunicato una disponibilità per ulteriori 4 unità di personale. Il mio primo atto – ha infine annunciato l’assessore –   sarà quello di convocare l’Osservatorio regionale per dare avvio alle procedure di protocollo per il trasferimento del personale. Tutto ciò in relazione a quanto sarà definito a livello nazionale nei prossimi giorni, attesi gli incontri previsti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*