Progettazione Europea, al via corso organizzato da Seu e Villa Umbra

Villa Umbra

È iniziata oggi, 7 maggio, a Villa Umbra, la sesta edizione del corso di progettazione europea organizzato dal Seu Servizio Europa e dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Considerato il successo delle precedenti edizioni, grazie anche al coinvolgimento di esperti di alto profilo nel settore della progettazione europea, sarà organizzata una giornata con la partecipazione di tutti i corsisti delle precedenti edizioni per dare vita ad un’occasione di scambio di buone pratiche, esperienze operative e potenziali ipotesi di sviluppo di progetti in preparazione al programma sulla cultura “Europa Creativa” ed il programma “Life” sull’ambiente finanziati dalla Commissione Europea.

La programmazione europea 2014–2020, che ha assegnato all’Umbria circa 1,5 miliardi di euro divisi fra Por Fesr, Por Fse e Programma di sviluppo rurale di cui è prevista l’imminente approvazione entro giugno, rappresenterà un ulteriore ed importante tema da affrontare nel corso dell’incontro per avviare concrete strategie di sviluppo e di lavoro sviluppare grazie alle competenze dei soggetti coinvolti nel corso delle diverse iniziative formative realizzate.

Seu e Scuola umbra di amministrazione pubblica intendono programmare a breve la settima edizione del corso, a supporto delle amministrazioni pubbliche. Scopo del corso è, infatti, quello di preparare gli Enti e gli operatori del settore che dovranno essere in grado di programmare, progettare, realizzare e rendicontare gli interventi cofinanziati dai fondi strutturali con precisione e tempestività.

In particolare, il corso è finalizzato a fornire gli strumenti di base per promuovere la conoscenza delle nuove opportunità relative alla programmazione europea allo scopo di rafforzare le competenze professionali di progettazione e gestione dei contributi europei che rappresentano una opportunità di crescita e sviluppo. Il progetto si basa su un’impostazione teorica volta a contestualizzare le tipologie dei finanziamenti comunitari, con particolari approfondimenti alle tematiche culturali, ed esercitazioni pratiche rispetto a tematiche specifiche, rispondendo in tal modo alle esigenze dei singoli partecipanti di enti pubblici e soggetti privati.

Il corso permette di cimentarsi, in maniera pratica, con gli strumenti finanziari dell’Unione europea in modo da recepirli tempestivamente e metterli a disposizione delle realtà locali.

Il corso ha tra gli obiettivi quelli fornire un quadro delle tipologie dei finanziamenti comunitari, tecniche di progettazione e di gestione di un progetto europeo, dei canali di informazione sui finanziamenti dell’Unione Europea nell’ambito della programmazione 2014-2020; fornire gli strumenti necessari a conoscere e comprendere le opportunità finanziarie allo scopo di saper scegliere i canali di finanziamento più idonei rispetto agli obiettivi da realizzare; illustrare come costruire e sviluppare partenariati nazionali e transnazionali ed illustrare e applicare gli elementi essenziali della europrogettazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*