Presidente Marini riceve governatore Stato messicano Tlaxcala

La presidente Marini, nel rivolgere all’ospite il saluto di benvenuto ha ricordato come l’Umbria “è una regione piccola, ma con una storia industriale particolarmente significativa

Presidente Marini riceve governatore Stato messicano Tlaxcala. La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Donini, a Perugia, il Governatore dello stato messicano Tlaxcala, Mariano Gonzale Zarur, in visita in Umbria ed in Italia per il rafforzamento delle relazioni economico-commerciali tra l’Italia ed il Messico. Ad accompagnare il Governatore – tra gli altri – Ernesto Cesaretti, presidente di Confindustria Umbria, di cui la delegazione messicana è ospite.

Lo stato di Tlaxcala, analogamente all’Umbria, è piccolo ed ha una posizione geografica centrale e strategica nell’ambito dello stato del Messico. Qui è particolarmente significativa la presenza dell’industria meccanica e soprattutto automobilistica.

La presidente Marini, nel rivolgere all’ospite il saluto di benvenuto ha ricordato come l’Umbria “è una regione piccola, ma con una storia industriale particolarmente significativa e con imprese meccaniche all’avanguardia, anche nel settore dell’’automotive’. Dunque – ha affermato la presidente – siamo molto interessati a nuove relazioni internazionali che possano favorire l’ulteriore processo di internazionalizzazione del nostro sistema di imprese e come regione siamo impegnati in una specifica azione di sostegno verso queste imprese”.

Il Governatore Zarur ha spiegato come scopo della sua missione in Umbria, ed in Italia, sia proprio quello “di esplorare la possibilità di instaurare nuove relazioni commerciali ed industriali tra il suo Stato e l’Umbria”, ed ha sottolineato che ciò “offrirà maggiori benefici economico ad entrambi” in quanto, in virtù degli attuali accordi internazionali che il Messico ha con gli stati dell’America del nord e del sud “per le imprese che decidono di produrre o importare in Messico è molto più semplice, ed economicamente vantaggioso – ha aggiunto Zarur – , approcciare i mercati del sud America, degli Stati Uniti e del Canada”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*