Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale aderiscono alla Prometheus

Daniele Pace presidente associazione PrometheusSapp e Federazione Nazionale Sicurezza CISL della Polizia Penitenziaria e il SAPAF del Corpo Forestale dello Stato aderiscono al progetto della  Prometheus,  Associazione Umbra dei maggiori Sindacati di Polizia di Stato S.I.U.L.P. e S.A.P., creata per collaborare e condividere con le istituzioni locali sui delicati temi della integrazione e alla formazione delle forze di Polizia.

Questa sinergica e trasversale collaborazione sindacale oggi conta diversi migliaia di addetti, “sostiene Daniele Pace Presidente della Prometheus eletto dalle Segreterie Regionali”, ed ambisce sia al miglioramento delle condizioni di lavoro degli operatori appartenenti al settore, che all’avvicinamento della cittadinanza all’asse Istituzioni locali-Forze di Polizia.

In poco meno di un anno di attività abbiamo già promosso eventi  nelle scuole superiori della Regione per sensibilizzare i giovani al tema del bullismo e della droga, seminari contro la violenza sulle donne, nonchè capofila di un progetto integrato formazione-informazione presentato a valere sul Fondo Europeo per l’Integrazione gestito dal  Ministero dell’ Interno con i sostegni della Regione Umbria e dei Sindaci di Terni Leopoldo Di Girolamo e di Perugia Wladimiro Boccali.

Idee e  proposte  in materia di sicurezza ed inclusione sociale,  sono state illustrate agli Assessorati competenti della Regione Umbria per il prossimo Piano Operativo Regionale 2014-2020 finanziato dal FSE e FESR. Abbiamo colto l’attenzione dei vertici e soprattutto delle Segretarie Nazionali che, tramite formale ringraziamento alle istituzioni territoriali, complimentano il lavoro svolto sino ad ora nella Regione Umbria.

Un primo bilancio nettamente positivoconclude il Presidente Daniele Pace” che ci auguriamo possa accelerare il cammino di collaborazione promosso dalla Prometheus ed intrapreso dai sindacati delle Forze di Polizia da una parte,e le Istituzioni comunali dei due capoluoghi e Regione Umbria dall’altra, oggi quanto mai indispensabile al miglioramento della percezione di sicurezza tra i cittadini umbri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*