Unipegaso

Piattaforme regionali pagamenti elettronici identità digitale spid e open data

Seminario per servizi a enti con Antonio Bartolini

Riforme ed assetto dirigenti, in giunta, Bartolini, arriva disegno di legge
Assessore Bartolini

Piattaforme regionali pagamenti elettronici identità digitale spid e open data PERUGIA – “Le piattaforme regionali per i pagamenti elettronici, l’identità digitale di SPID e l’Open Data hanno segnato l’innovatività del percorso di digitalizzazione dei servizi della PA intrapreso dalla Regione dell’Umbria”: lo ha affermato l’assessore regionale all’Innovazione e Agenda digitale, Antonio Bartolini, intervenendo ad un incontro formativo che si è tenuto a Villa Umbra nella sede della Scuola di Amministrazione Pubblica.

“In particolare –  ha detto Bartolini – l’innovatività si riscontra con la piattaforma Open Data, che rappresenta un vero punto di cambiamento per l’amministrazione, con le sue capacità, non solo di informare cittadini, imprese e professionisti, ma anche di offrire nuove possibilità di sviluppo economico nel territorio. Inoltre, la piattaforma PAGO Umbria colloca la nostra regione – ha aggiunto – tra le sette regioni pilota italiane che stanno adottando questo sistema di riscossione, già dimostratosi molto efficiente in occasione della raccolta fondi per il terremoto. Lo SPID, infine, che prevede l’accessibilità ai servizi attraverso un’unica identità digitale, semplificherà notevolmente l’accesso a tutti i servizi, a completamento di un processo che vede al centro i cittadini e le imprese e la crescita complessiva delle competenze digitali nel territorio”.

Questo aspetto partecipativo, caratteristico delle piattaforme digitali regionali, è stato  sottolineato  in modo approfondito da Stefano Paggetti del Servizio Società dell’informazione e Sistema Informativo Regione Umbria, che ha illustrato gli sviluppi organizzativi ed infrastrutturali proposti dalle nuove piattaforme regionali nell’ambito del Piano Digitale Regionale Triennale, servizi da arricchire tramite appositi concorsi aperti ai giovani e punti di accesso assistiti presso luoghi di pubblico accesso quali ad esempio, le biblioteche o i musei dei vari territori.

La giornata di formazione – finalizzata ad informare gli enti locali e gli ordini professionali in merito alle piattaforme regionali quali SPID, OPEN DATA e PAGO UMBRIA – ha consentito un esauriente sviluppo delle  tematiche relative  ai pagamenti elettronici e l’identità digitale, alla diffusione dei servizi regionali negli enti territoriali e una interessante prospezione sulle competenze e le tecnologie  per la crescita digitale dell’Umbria, grazie ai numerosi e qualificati interventi della Regione dell’Umbria e di Umbria Digitale scarl.

Nello specifico, dopo una panoramica proposta dal direttore regionale Programmazione, Affari Internazionali ed Europei, Agenda Digitale, Agenzie e Società Partecipate, Lucio Caporizzi, per la Regione Umbria, Alberto Brunozzi, ha approfondito i Pagamenti Elettronici e l’Identità Digitale, caratteristiche, schema di adesione e configurazione dei servizi su PagoUmbria e LoginUmbria.

OpenData, il progetto LinkedUmbria per l’adesione e la configurazione dei servizi degli Enti Locali sulla piattaforma dati.umbria.it è il tema affrontato da Andrea Castellani, Regione Umbria.

Subito dopo Stefano Bigaroni ed Alfredo Larotonda di Umbria Digitale Scarl, hanno fatto il punto rispettivamente su Umbria Digitale, competenze e tecnologie per la crescita digitale dell’Umbria e PagoUmbria e LoginUmbria, dimostrazione e configurazione delle piattaforme.

Infine Azzurra Pantella di Umbria Digitale Scarl, ha presentato dati.umbria.it, il portale Regionale OpenData ed il progetto LinkedUmbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*