PERUGIA, VARASANO (PDL) E PRISCO (FDI): “SI FACCIA CHIAREZZA SUL PERSONALE DI ‘PERUGIA PER’”

Palazzo Grossi
Palazzo Grossi
Palazzo Grossi

(umbriajournal.com) PERUGIA – Le forti perplessità sulla campagna di comunicazione ‘Perugia per’, già espresse nelle scorse settimane, permangono inalterate. Il nuovo sistema di informazione approntato dal Comune all’inizio dell’anno in corso, teso tra l’altro ad incentivare ‘lo sviluppo di una nuova coscienza del ruolo esercitato dai cittadini nell’impiego delle stesse risorse pubbliche’, continua a sembrarci – dichiarano Varasano (Pdl) e Prisco (FdI) – uno strisciante strumento di campagna elettorale e uno spreco. Mentre si tartassano i cittadini fino allo stremo, mentre si promette una razionalizzazione della spesa pubblica, si impegnano oltre 20mila euro per una campagna di comunicazione che, guarda caso, durerà fino alle prossime elezioni amministrative. Se proprio si voleva fare una simile operazione la si sarebbe potuta fare a costo zero, utilizzando mezzi e risorse umane all’interno dell’amministrazione. Come se non bastasse, c’è però anche un problema di trasparenza: la delibera in merito, come riportato dalla stampa locale, è stata pubblicata sull’albo pretorio quando già l’incarico era stato affidato.

A queste forti perplessità, che permangono e si rafforzano, si aggiunge un quesito, frutto di una costatazione pratica. All’interno di Palazzo Grossi, dove ogni giorno transitano cittadini e dipendenti del Comune, staziona personale esterno alla macchina comunale impegnato a propagandare le iniziative di ‘Perugia per’. La domanda – concludono Varasano (Pdl) e Prisco (FdI) – viene da sé: chi autorizza questi soggetti a stare lì? Hanno avuto l’autorizzazione della Giunta, di un dirigente o di chi altro? Cosa succederebbe nel caso in cui accadesse loro qualcosa? Chi ne risponderebbe? Simili domande meritano una risposta urgente. L’Amministrazione deve chiarire il prima possibile la posizione di questi soggetti esterni al Comune impegnati per Perugia per”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*