Perugia, Sindaco Romizi, visita ospedale Perugia

Il sindaco di Perugia Andrea Romizi nella mattinata di oggi, giovedì 3 ottobre, ha effettuato la prima visita ufficiale all’ospedale Santa Maria della Misericordia, accolto dal Direttore generale dell’azienda ospedaliera Walter Orlandi e dal direttore sanitario Emanuela Pioppo e dalla responsabile delle professioni sanitarie Gabrielle Carnio. Subito dopo il sui insediamento, Romizi aveva avuto occasione di recarsi in ospedale, per far visita ai pazienti rimasti vittima della sparatoria di Pontevallecceppi.

Il sindaco ha visitato alcuni reparti, dapprima soffermandosi presso la centrale operativa del 118 regionale, e successivamente presso il Pronto Soccorso, conferendo con i medici, sia sui percorsi di emergenza che sulle tecnologie utilizzate nei casi più gravi.

A seguire il sindaco Romizi ha visitato gli ambulatori della struttura complessa di Gastroenterologia, conferendo con il responsabile dottor Carlo Clerici e con i suoi collaboratori, attento alle procedure che vengono attuate durante complessi esami diagnostici. Successivamente la visita ha riguardato la struttura complessa di Ostetricia, e qui il direttore Orlandi gli ha illustrato il percorso assistenziale delle donne in gravidanza, e la nuova proposta che verrà scelta a breve dalle partorienti che sceglieranno il parto fisiologico, con l’assistenza delle solo ostetriche.

Nella struttura di neonatologia diretta dal dottor Giancarlo Barboni, il primo cittadino ha visitato la banca del latte e l’unità di terapia intensiva.

L’ultimo reparto della prima visita ufficiale di Romizi, ha riguardato la strutture di degenza psichiatrica, realizzata da oltre due anni nell’ospedale di Perugia. Qui il direttore generale Orlandi e il sindaco hanno voluto rivolgere un saluto a tutto il personale sanitario dell’ospedale: “Era nostra intenzione che la visita del sindaco fosse maggiormente esaustiva per conoscere tutti i servizi che offre il nostro ospedale; l’impegno è quello di approfondire in future occasione sia l’offerta della parte assistenziale che quella della tecnologia avanzate di cui le strutture dispongono – ha detto Walter Orlandi”.

Il sindaco Romizi si è soffermato sulla “umanizzazione che viene assicurata ai cittadini”, ed ha voluto poi sottolineare l’apprezzamento che la città di Perugia ha nei confronti di tutti gli operatori sanitari:”I momenti di difficoltà che tutti conosciamo, si riversano in tutte le attività, non esclusa la sanità, ed è per questo che ho apprezzato gli sforzi che la direzione aziendale sta facendo per fornire servizi di eccellenza sia nella parte assistenziale, della degenza, che nelle prestazioni ambulatoriali.

Comprendiamo le difficoltà in cui dirigenti e dipendenti operano, ed è per questo che intendo rinnovare la vicinanza della città ad un ospedale che offre una continuità di prestazioni di alto livello nella gestione della salute”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*