PERUGIA, DIREZIONE REGIONALE VIGILI DEL FUOCO UMBRIA

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

(umbriajournal.com) PERUGIA – Il nucleo cinofilo della Direzione Regionale Vigili del Fuoco dell’Umbria è operativo dal 2006 con due unità cinofile  “Altea”, “Pastore Tedesco”, e “Smilla”, che sono state abilitate dopo un percorso di addestramento estremamente impegnativo e dopo aver superato una specifica prova selettiva a livello nazionale.

I due conduttori (CS Fabrizio Caira e VP Massimo Mancinelli) hanno preso parte a numerose operazioni di soccorso in Umbria ed in altre zone d’Italia; in particolare a seguito dell’evento sismico dell’Aquila Altea e Smilla hanno operato con successo contribuendo fattivamente con le loro segnalazioni al ritrovamento di 4 persone in vita, in aggiunta purtroppo ad alcuni deceduti.

Dal 2011, a seguito del conseguimento dei brevetti di ricerca sia nell’ambito delle macerie conseguenti a crolli di edifici e strutture che di superficie di altre unità, è stata incrementata la potenzialità operativa del Nucleo regionale dell’Umbria che attualmente è costituito da n. 5 unità, è diretto dal funzionario Massimiliano Proietti del Comando di Terni, coadiuvato dal Funzionario Claudio Cugnani Cesolari del Comando di Perugia e dal responsabile operativo e del settore addestramento CSE Fabrizio Caira.

In sintesi sono 5 i cani che vengono impiegati nelle ordinarie attività di soccorso e nelle calamità, di cui tre sono presenti a Perugia e due a Terni. Per garantire un adeguato livello di efficienza delle predette unità cinofile e per il mantenimento dello specifico brevetto il personale VF è chiamato ad effettuare almeno 4 sedute di addestramento mensili, che vengono effettuate presso il centro addestramento nazionale di Campobasso e presso il centro, in avanzata fase di realizzazione, presso il Distaccamento VF di Città di Castello.

Le unità cinofile vengono impiegate nel dispositivo di soccorso dei vigili del fuoco, in appoggio alle squadre ordinarie. Tale attività dispone del supporto di moderne tecniche di Topografia applicata al soccorso in grado di localizzare la zone delle operazioni e di effettuare il monitoraggio delle zone già percorse dalle unità cinofile.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*