Perugia-Ancona, abbattuto diaframma ultima galleria su tratto umbro

Perugia-Ancona, tratto Valfabbrica-Casacastalda a primavera 2016 sarà completato

È stato abbattuto stamani il diaframma della canna nord della galleria “San Gregorio”, l’ultima sul tracciato umbro della direttrice Perugia-Ancona. “Un importante passo avanti in direzione del completamento di un’opera viaria strategica per i collegamenti fra Umbria e Marche” sottolinea l’assessore regionale alle Infrastrutture, Silvano Rometti, che ha compiuto stamani un sopralluogo nel cantiere in occasione dell’ultimazione del tunnel sul tratto della ss 318 Pianello – Valfabbrica.

“Si sta procedendo – afferma – nel rispetto degli impegni definiti nell’incontro del giugno scorso al Ministero delle Infrastrutture quando, a garanzia delle richieste della Regione sulla ripresa dei lavori e i tempi di realizzazione, la Quadrilatero spa ha presentato il cronoprogramma delle opere. Entro l’agosto 2015 – ricorda – è previsto il completamento del tratto umbro”.

“I lavori – prosegue Rometti – come auspicavamo e avevamo sollecitato, sono ripartiti sotto la gestione commissariale. Nel cantiere umbro sono impiegati una ottantina di operai, gran parte dei quali sono rientrati in attività dopo la cassa integrazione. Si va così chiudendo la fase di incertezze e difficoltà legate alle vicissitudini delle aziende affidatarie – dice ancora l’assessore – Un altro passaggio decisivo si avrà in ottobre, quando è previsto che sarà completata la cessione degli asset di Impresa spa, con l’auspicata individuazione di un’azienda solida che porti a conclusione i lavori programmati”.

“I finanziamenti sono assicurati – rileva inoltre l’assessore – grazie allo sblocco dei fondi contenuto nel decreto ‘Sblocca Italia’ approvato alla fine di agosto dal Governo, a condizione che gli interventi siano cantierabili entro giugno 2015. È una ulteriore garanzia per l’ultimazione di questa opera inserita tra quelle strategiche per la viabilità nazionale – conclude Rometti – È fondamentale perciò che si proceda celermente per portare a termine tutte le opere, nell’interesse delle comunità locali”.

[divider]

È stato abbattuto stamani il diaframma della canna nord della galleria “San Gregorio”, l’ultima sul tracciato umbro della direttrice Perugia-Ancona. “Un importante passo avanti in direzione del completamento di un’opera viaria strategica per i collegamenti fra Umbria e Marche” sottolinea l’assessore regionale alle Infrastrutture, Silvano Rometti, che ha compiuto stamani un sopralluogo nel cantiere in occasione dell’ultimazione del tunnel sul tratto della ss 318 Pianello – Valfabbrica. Era presente, tra gli altri, il sindaco di Valfabbrica, Ottavio Anastasi.

“Si sta procedendo – afferma l’assessore – nel rispetto degli impegni definiti nell’incontro del giugno scorso al Ministero delle Infrastrutture quando, a garanzia delle richieste della Regione sulla ripresa dei lavori e i tempi di realizzazione, la Quadrilatero spa ha presentato il cronoprogramma delle opere. Entro l’agosto 2015 – ricorda – è previsto il completamento del tratto umbro”.

“I lavori – prosegue Rometti – come auspicavamo e avevamo sollecitato, sono ripartiti sotto la gestione commissariale. Nel cantiere umbro sono impiegati una ottantina di operai, gran parte dei quali sono rientrati in attività dopo la cassa integrazione.

Si va così chiudendo la fase di incertezze e difficoltà legate alle vicissitudini delle aziende affidatarie – dice ancora l’assessore – Un altro passaggio decisivo si avrà in ottobre, quando è previsto che sarà completata la cessione degli asset di Impresa spa, con l’auspicata individuazione di un’azienda solida che porti a conclusione i lavori programmati”.

“I finanziamenti sono assicurati – rileva inoltre l’assessore – grazie allo sblocco dei fondi contenuto nel decreto ‘Sblocca Italia’ approvato alla fine di agosto dal Governo, a condizione che gli interventi siano cantierabili entro giugno 2015.

È una ulteriore garanzia per l’ultimazione di questa opera inserita tra quelle strategiche per la viabilità nazionale – conclude Rometti – È fondamentale perciò che si proceda celermente per portare a termine tutte le opere, nell’interesse delle comunità locali”.

[divider]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*