“Open government”: Regione Umbria prima per trasparenza su organizzazione e attività Ente

open government(umbriajournal.com) PERUGIA – La Regione Umbria è tra le prime Regioni italiane per trasparenza e partecipazione su tutti gli aspetti dell’organizzazione e dell’attività dell’Ente. Ad attestarlo è la “bussola della trasparenza dei siti web”, realizzata dal Dipartimento Funzione pubblica del Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione: con il canale “amministrazione trasparente” (www.trasparenza.regione.umbria.it) la Regione si è adeguata a tutti i nuovi adempimenti previsti dal decreto legislativo “trasparenza” entrato in vigore nell’aprile scorso (d.lgs. 33/2013, “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”). È quanto può essere verificato da ogni cittadino, accedendo alla “bussola” (http://www.magellanopa.it/bussola) che monitora continuamente e in tempo reale, in modo automatico, la conformità agli obblighi di pubblicazione sui siti istituzionali di tutte le pubbliche amministrazioni, accompagnandole anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali. Nella sezione “Nuovi adempimenti decreto legislativo n.33/2013” della “bussola”, con pochi passaggi, si può accertare direttamente (http://www.magellanopa.it/bussola/page.aspx?s=verifica-dlgs-33-2013&qs=i%2fIwZsp5t0Z%2fqJNdz1eumw%3d%3d) che l’area del sito istituzionale della Regione Umbria dedicata alla trasparenza, soddisfa tutti e 67 gli indicatori previsti dalla normativa nazionale. In particolare, il canale “amministrazione trasparente” adeguatamente accessibile dalla homepage del portale istituzionale è costantemente aggiornato con dati, informazioni e documenti forniti dalle strutture regionali competenti. È stato inoltre predisposto, a livello informatico, un sistema grazie al quale molti dati vengono pubblicati in modalità automatica contestualmente alla creazione dell’atto amministrativo che li contiene, garantendo così la massima trasparenza e tempestività dell’informazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*