La morte di Ilaria, il sindaco Romizi, “Un dolore che si rinnova”

Attentato Bangladesh, il cordoglio dell'amministrazione

PERUGIA – “Dunque Ilaria non è riuscita a sopravvivere alla tragedia che l’ha colpita. La notizia della sua morte ci arriva oggi dopo tante settimane in cui avevamo tutti trepidato per la sua sorte, cullando la speranza che questa giovane donna potesse riprendersi. Una notizia che ci riporta con crudezza al dolore di quei giorni, a quel gesto folle, che ha distrutto vite e seminato sgomento.

E tornano alla mente le parole scosse del Cardinale Bassetti, che voglio ripetere: “ormai da tempo stiamo respirando troppi veleni, che, come un potente insetticida ci stanno distruggendo la vita”. Siamo allora chiamati a riflettere su come recuperare valori, senso della vita, serenità.

Solo così il sacrificio di Ilaria potrebbe almeno non essere stato vano. Le istituzioni hanno il dovere di continuare e rafforzare le politiche anti violenza e di tutela delle donne. I delitti contro di loro non sono compatibili con la nostra civiltà. Tutti dobbiamo stare vicini alle famiglie vittime di questo dramma: Perugia deve dare un segno tangibile della sua umanità'”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*