Mensa scolasticha, la Sinistra per Perugia: “73mila euro di costo in più”

Scuole, Mencaroni: "Che acqua bevono i bambini"

“Alla fine della giostra la giunta comunale del sindaco Romizi riesce a fare il ‘colpaccio’ portando a casa meno democrazia e un costo di 72mila euro annuali in più per il servizio della mensa scolastica”. Questo il commento che arriva dai vertici del Coordinamento de ‘La Sinistra per Perugia’ che proseguono: “Sulle mense scolastiche la giunta Romizi, è riuscita a ottenere due risultati.

Il primo, togliersi dai piedi quei rompiscatole dei genitori che volevano continuare a occuparsi dei pasti dei loro figli all’asilo, partecipare, assumersi responsabilità, riqualificare la spesa, risparmiare e puntare sulla qualità. Purtroppo è finito il tempo di queste cose con la destra al potere.

Il secondo, con l’apertura delle buste della gara d’appalto per l’affidamento del servizio di refezione scolastica, invece che lo sbandierato risparmio di 200-250mila euro, il Comune rischia di pagare 72mila euro in più”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*