L’ambasciatore libico in Italia, ricevuto al Palazzo dei Priori

Il Sindaco Andrea Romizi e l’Assessore Michele Fioroni hanno illustrato all’Ambasciatore la storia della città

L’ambasciatore libico in Italia, ricevuto al Palazzo dei Priori

L’ambasciatore libico in Italia, ricevuto al Palazzo dei Priori

L’ambasciatore libico in Italia, S.E. Ahmed E.I. SAFAR è stato ricevuto oggi  a Palazzo dei Priori, dal Sindaco Andrea Romizi e dall’Assessore al marketing Michele Fioroni. Ad accompagnare l’ambasciatore, una delegazione composta dal responsabile dell’Accademia Libica a Roma, Dott. Ahmed Abdulhadi, il Dott. Mauro Pucillo, dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Libia in Italia e dall’interprete Abunaser Zarough, dell’Ufficio dell’Ambasciatore.

Il Sindaco Andrea Romizi e l’Assessore Michele Fioroni hanno illustrato all’Ambasciatore la storia della città, le sue importanti potenzialità, le eccellenze e le prospettive che le nostre aziende possono rappresentare per la Libia grazie anche all’importante apporto che i giovani, i nostri talenti  (Perugia è Capitale Italiana dei Giovani per l’anno 2016) e il territorio sono in grado di attrarre.  “Proprio gli studenti  considerano Perugia una città accogliente e la preferiscono ad altre città italiane” ha riferito l’Ambasciatore al Sindaco Romizi  “è necessario – ha proseguito – rafforzare le relazioni culturali, non solo con l’Università ma anche con le  altre istituzioni locali al fine di agevolare i giovani nelle procedure per i permessi studio.”

L’Ambasciatore nell’illustrare la situazione libica confusa e incerta e attraversata da una fase di transizione delicata ma vicina ad una stabilità, ha espresso la volontà di potenziare i rapporti e  le relazioni economiche, commerciali e culturali con la nostra città. “Solo sostenendo e rafforzando i rapporti  con l’Italia, con  le sue aziende, con il vostro know how, e questa splendida città ne è l’esempio  – ha dichiarato S.E. Ahmed E.I. SAFAR –  si potrà velocizzare il processo di transizione verso la democrazia e verso una società civile libica libera” . Il Sindaco Andrea Romizi, nello scambio di doni tra Istituzioni (l’Ambasciatore ha offerto al Sindaco una targa rappresentativa del suo territorio e il Sindaco Romizi un fermacarte con serigrafato il grifo perugino , simbolo della città, ha dichiarato: “siamo ben consapevoli delle criticità del popolo libico, siamo molto attenti e ci auguriamo che il popolo possa trovare presto stabilità e pace.”

L’ambasciatore libico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*