La Fonte di San Francesco a Pieve di Campo

da Gino Goti
Settimana veramente Santa per la storica Fonte di San Francesco a Ponte San Giovanni: due squadre di operai del Comune hanno ripulito le tre conchiglie, il vascone di decantazione dell’acqua, il pavimento in mattoni e la parete cui è addossata la fonte.

Un lavoro necessario per dare nuovo splendore a un monumento significativo per gli abitanti di Pieve di Campo e di Ponte San Giovanni e per tutti i devoti a San Francesco.

Qui, secondo la tradizione, si fermava Francesco e i suoi confratelli nel viaggio tra Assisi e Perugia e ritorno perché la via…francescana è l’attuale via San Girolamo e via Pieve di Campo che prosegue su via Primavera dove termina perché sotto c’è la stazione ferroviaria. Ma prima proseguiva fino all’antichissimo ponte sul Tevere distrutto dai bombardamenti e ricostruito, negli anni 2000, in legno.

Per completare l’opera manca la verniciatura dell’iscrizione sulla lapida posta al centro delle tre conchiglie, ma i residenti sono certi in un sollecito e completo ripristino della significativa scritta che ricorda appunto il transito e la sosta di San Francesco. “Una bella sorpresa nell’uovo di Pasqua” ha detto un’anziana signora che ancora va ad attingere acqua alle vicine “cannelline” metalliche, un’acqua ritenuta da sempre molto salutare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*