Job day, con i nuovi servizi digitali più facile trovare lavoro

Paparelli: “L'Umbria prima regione a mettere on line tutti i servizi dei centri per l'impiego”

Job day, con i nuovi servizi digitali più facile trovare lavoro

Job day, con i nuovi servizi digitali più facile trovare lavoro

Un portale regionale rinnovato e digitalizzato che mira a rivoluzionare i servizi delle politiche attive del lavoro della Regione Umbria rendendo più facile per i cittadini trovare impiego e per le imprese creare offerta di lavoro. Da oggi, attraverso il portale “Lavoro per Te”, sarà più semplice per i cittadini affacciarsi nel mercato del lavoro e proporre una propria candidatura e, al contempo, sarà più rapido per le imprese valutare le candidature (in maniera autonoma o servendosi dei centri per l’impiego) e creare occupazione.

Le novità sono state illustrate presso presso la Scuola di Amministrazione Pubblica di Villa Umbra a Pila, dal Vice Presidente Giunta Regionale, Assessore allo sviluppo economico e infrastrutture immateriali, Fabio Paparelli per il secondo giorno dei cinque “Umbria Digital Days”, ovvero il “Job day”.

All’appuntamento erano presenti anche Alberto Naticchioni, Amministratore unico Scuola Umbra di Amministrazione pubblica,  Luigi Rossetti, Direttore Attività produttive, Lavoro, Formazione e Istruzione, Regione Umbra, e Stefania Terlizzi, Process and Business Consultant Master, Engineering Ingegneria Informatica SPA .

Paparelli, ha illustrato il miglioramento del portale “Lavoro per Te” che, alla luce delle potenzialità offerte dalla nuova rete in fibra ottica accesa martedì 26 aprile, svilupperà nuove funzionalità che integrano in maniera innovativa i bisogni dei cittadini/lavoratori e quelli delle imprese. Una dimensione di supporto rinnovata rispetto al sistema dei Centri per l’impiego e dello stesso portale già esistente.

“Con i nuovi strumenti online dei Centri per l’impiego pensiamo di operare una profonda riforma che migliorerà l’organizzazione dei servizi e l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro. E lo faremo puntando soprattutto sulla digitalizzazione – ha detto l’Assessore Fabio Paparelli –. Siamo la prima Regione italiana che metterà online il Siul (Sistema informativo Umbria lavoro), in pratica tutti i servizi che ad oggi sono disponibili solo recandosi presso i Centri per l’impiego”.

Il potenziamento del portale “Lavoro per Te” sarà capace – ha spiegato l’Assessore Paparelli – “di ridurre i tempi e ampliare la gamma dei servizi erogati avvicinando cittadini e imprese agevolando il lavoro degli operatori. Dalla presentazione delle candidature all’inserimento dei CV fino alla gestione totalmente online della documentazione relativa allo status lavorativo del cittadino, queste alcune funzionalità potenziate del portale.

Sul versante delle aziende, invece, i servizi digitali della Regione prevedono una nuova piattaforma per l’offerta e la gestione delle candidature ricercate dalle aziende e che verrà implementata dalla geolocalizzazione che permetterà di incrociare meglio domanda e offerta in Umbria”.

Sin dalla sua nascita  il portale regionale “Lavoro per Te” è stato pensato con l’intento di porsi come strumento informativo e di facilitazione nell’accompagnamento alla ricerca di lavoro e allo sviluppo professionale. Dalla Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) on-line (già attiva per alcuni target dal 2014) al servizio di avvicinamento al colloquio orientativo di primo livello, dalla gestione  e prenotazione al catalogo dei seminari orientativi, il portale si trasformerà sempre più in un «luogo» dove i cittadini potranno reperire informazioni certe e certificate.

In prospettiva, poi, i nuovi servizi daranno la possibilità al singolo lavoratore di prenotare e gestire autonomamente il proprio appuntamento presso il Centro per l’Impiego (con la possibilità di estendere tale funzionalità anche agli eventuali soggetti privati accreditati) selezionando la data e l’orario prescelti sulla base delle disponibilità impostate dai Centri e del tipo di prestazione richiesta.

Per le imprese, invece, ci sarà la possibilità di  creare una «vetrina azienda», facilitare la ricerca dei curriculum vitae, gestire offerte di lavoro e candidature. Attraverso uno specifico servizio le aziende potranno inserire le proprie richieste di personale sia in modo autonomo sia avvalendosi dei servizi offerti dai Centri per l’Impiego. Si aprirà, poi,  una forte integrazione di rete dando potenziando i servizi di ricerca di personale utilizzando, ad esempio, filtri di ricerca CV specifici, basati su logiche di tag,  ottenendo una visualizzazione personalizzata della lista di CV ricercati che permetterà di privilegiare le informazioni ritenute più rilevanti dal selezionatore.

Infine, le aziende potranno creare un database per l’individuazione delle risorse di possibile interesse per l’azienda, un ranking valutazione dei CV e successivo ordinamento di tali CV in base alle priorità personalizzabili individuate dall’azienda, e un’integrazione con strumenti di agende on-line per la gestione appuntamenti e infine la creazione di un dossier  che tenga traccia di tutto il processo di selezione (contatti, colloqui, note sui candidati, esito, …).

Job day

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*