Irpef invariata, sconto Imu, no alla tassa di soggiorno: così il Comune è dalla parte dei cittadini

Lagetti-Chiodini
Sindaco Chiodini e vicesindaco Lagetti

Adottati il regolamento per l’assegnazione degli alloggi popolari e l’avviso per la gestione del Palazzetto dello sport

MAGIONE – «Il comune di Magione fa la sua parte per andare incontro alle difficoltà che cittadini e imprese stanno vivendo, scegliendo di mantenere l’Irpef invariata allo 0,5 per cento, nel resto  (la media in Italia è dello 0,71 per cento); la “famigerata” Tasi sarà al 2,1 per mille (lontano dal massimo del 2,5 per mille e con significative agevolazioni per le famiglie); l’Imu per capannoni e negozi beneficerà di uno sconto dell’0,4 per mille; si conferma il no alla tassa di soggiorno» questo è il commento, in sintesi, sulle tariffe fiscali 2014 del sindaco Giacomo Chiodini a chiusura del consiglio comunale .

A presentare il piano tariffario 2014 è stato il vicesindaco Massimo Lagetti che ha spiegato la linea politica della nuova amministrazione nel definire il piano tariffario. «Abbiamo cercato un punto di equilibrio complessivo – ha spiegato Lagetti – una visione completa della tassazione che fosse attenta alle diverse esigenze: quelle delle attività produttive già in difficoltà riducendo l’Imu, quello delle famiglie più bisognose attraverso forme di esonero e al settore del turismo decidendo, anche per l’anno in corso, di non mettere la tassa di soggiorno»

«Come sindaco – afferma Chiodini – mi ritengo abbastanza soddisfatto delle scelte fatte. Da ribadire che rimaniamo tra i pochissimi Comuni con il tempo pieno o prolungato nelle scuole di ogni ordine, su tutto il territorio comunale. Per trasparenza abbiamo condiviso la manovra con sindacati e associazioni imprenditoriali riscontrando un giudizio complessivamente positivo».

Impegno da parte di tutto il Consiglio per individuare strumenti che consentano il contenimento del costo di alcuni servizi, tra cui quello della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, servizio che incide in maniera significativa sul bilancio comunale.

Tra gli altri punti all’ordine del giorno, l’adozione, in base alla nuova normativa regionale, del nuovo regolamento comunale per l’assegnazione degli alloggi di edilizia popolare  e l’avviso per la gestione del palazzetto dello sport, che verrà dato in affidamento, da settembre 2014 a giugno 2015, ad un’associazione sportiva operante nel territorio di Magione.

«Una gestione che garantirà- spiega il vicesindaco Lagetti con delega allo sport –  l’incremento delle attività sportive al suo interno,  lo sviluppo di iniziative volte a favorire l’aggregazione, la solidarietà sociale e la valorizzazione del tempo libero dei cittadini».

Il bando sarà a breve sul sito del Comune.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*