Infrastrutture di comunicazione in Umbria Marini e Chianella da Delrio

Brexit, Catiuscia Marini, è giorno triste, Gran Bretagna fuori da Europa
Catiuscia Marini

Infrastrutture di comunicazione in Umbria Marini e Chianella da Delrio. “E’ stato un incontro particolarmente importante ai fini della individuazione da parte del Governo di soluzioni certe per i problemi della dotazione delle infrastrutture di comunicazione dell’Umbria. Un incontro propedeutico in vista della definizione dei contenuti della nuova intesa generale quadro tra Governo e Regione Umbria, sui quali si è già iniziato a lavorare”. E’ quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, al termine dell’incontro avuto questa mattina a Roma con il Ministro delle infrastrutture, Graziano Delrio, presente anche l’assessore regionale alle infrastrutture, Giuseppe Chianella.

Infrastrutture di comunicazione

La presidente Marini ha riferito di aver rappresentato al Ministro alcune priorità, la prima delle quali quella della E45: “in considerazione delle decisioni che il Ministro sta assumendo relativamente all’asse viario Mestre-Orte-Civitavecchia, è emersa la necessità di prevedere quanto prima, a partire dal tratto umbro, un quadro di interventi di riqualificazione e di manutenzione ordinaria e straordinaria della E45. Una priorità principale, poi, è quella rappresentata dalla realizzazione del Nodo di Perugia, quantomeno nella parte nord, e cioè il tratto che va da Madonna del Piano a Perugia Ovest, per migliorare la viabilità non solo locale e regionale, ma anche nazionale e rendere più funzionale il raccordo con la Perugia-Bettolle. Prioritario, altresì, l’adeguamento della E45 nel tratto Terni-Orte, anche in considerazione dello sblocco delle risorse per il completamento della Orte-Civitavecchia”.

   “Abbiamo anche chiesto – ha aggiunto Marini – che vi sia un impegno a concludere le opere inserite nel progetto del Quadrilatero Umbria-Marche, al fine di consentire la piena fruibilità del tratto umbro della Perugia-Ancona, rispettando il cronoprogramma che è stato già definito”.

Per ciò che riguarda le infrastrutture ferroviarie la presidente ha infine riferito che “è stata sottolineata la necessità di definire anche in questo caso alcune priorità per l’ammodernamento della rete che riguarda il territorio regionale, a cominciare dalla tratta Foligno-Terontola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*