Primi d'Italia

INFANZIA: AL VIA FORMAZIONE PER PERSONALE SERVIZI PRIMA INFANZIA

BAMBINI(UJ.com3.0) PERUGIA – La Regione Umbria in collaborazione con il Consorzio Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, ha approvato la realizzazione di percorsi formativi di aggiornamento in servizio per il personale educativo del sistema integrato 0-3 anni e per i coordinatori pedagogici dei servizi pubblici e privati. Lo ha riferito la vicepresidente della Regione Umbria, con delega all’Istruzione. Carla Casciari, precisando che l’iniziativa è prevista nel Programma annuale per il sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia (DGR 1638/2011). “Il percorso di aggiornamento per gli educatori dei servizi pubblici e privati alla prima infanzia per il prossimo anno scolastico – ha detto la vicepresidente – perseguirà l’obiettivo di rafforzare le competenze comunicative degli educatori sia rispetto ai bambini, che alle famiglie, puntando a garantire la personalizzazione degli interventi educativi riconoscendo l’identità di ciascun bambino ed offrendo risposte adeguate anche nei casi di bambini con bisogni educativi speciali. Saranno affrontate anche tematiche inerenti la sicurezza dei bambini e nelle situazioni emergenza”.

I percorsi di formazione saranno realizzati dal Consorzio Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in 4 sedi – Perugia, Terni, Città di Castello, Foligno – per garantire la maggior partecipazione possibile. L’aggiornamento coinvolgerà il personale in servizio presso tutte le strutture del sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia, sia pubbliche che private autorizzate al funzionamento. Saranno coinvolti anche i coordinatori pedagogici dei servizi e di rete, al fine di potenziare le competenze manageriali e gestionali che dovrebbero permettere al coordinatore pedagogico di fronteggiare una realtà complessa in cui è prioritario conciliare pubblico e privato, sociale ed educativo, obiettivi pedagogici e obiettivi amministrativi, esigenze formative ed esigenze organizzative.

“In parallelo – ha sottolineato Casciari – è stata confermata la collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia per il potenziamento delle attività del Centro di documentazione infanzia che, in questo anno, ha già realizzato diversi interventi formativi di alto livello su tutto il territorio regionale ottenendo una notevole partecipazione di personale educativo e di coordinatori pedagogici. Tutte queste iniziative si inseriscono in un contesto di continuità che, nel tempo e con l’impegno di tutti, ha puntato a costruire un ‘sistema integrato’ di servizi per l’infanzia di qualità”. Concludendo la vicepresidente Casciari ha ricordato che “anche l’Europa ci chiede ormai di prestare particolare attenzione all’educazione pre-scolare al fine di consentire a tutti i bambini di affacciarsi al mondo nelle condizioni migliori. Recenti documenti della Commissione europea chiariscono come l’elevata qualità dell’educazione e della cura della prima infanzia possano contribuire in maniera decisiva al conseguimento di due degli obiettivi principali della strategia Europa 2020 – ha detto – e cioè la riduzione del tasso di abbandono scolastico e del rischio di povertà ed esclusione sociale”.
Ulteriori informazioni sulla formazione sono riportate sul sito www.istruzione.regione.umbria.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*