Giubileo in Umbria, potenziati collegamenti bus-treno

Orari e servizi in vigore da oggi, giovedì 7 gennaio, sono stati illustrati stamani a Palazzo Donini nel corso di una conferenza stampa

Giubileo in Umbria, potenziati collegamenti bus-treno

Giubileo in Umbria, potenziati collegamenti bus-treno

Collegamenti più rapidi e frequenti sui principali assi della mobilità regionale, con una sempre maggiore integrazione fra treni e bus, per rispondere al meglio alle esigenze connesse al Giubileo della Misericordia e dare il via al sistema di trasporto locale previsto dal Piano regionale dei trasporti, approvato nel dicembre scorso, con un potenziamento dei servizi per pendolari e turisti che li renda competitivi rispetto all’uso dell’auto privata.

Orari e servizi in vigore da oggi, giovedì 7 gennaio, sono stati illustrati stamani a Palazzo Donini nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, l’assessore regionale ai Trasporti Giuseppe Chianella, il direttore Esercizio Gomma di Busitalia Umbria Velio Del Bolgia e il direttore regionale di Trenitalia per l’Umbria, Bruna Di Domenico.

Sono previsti più bus e più treni sul corridoio Magione-Perugia-Assisi-Foligno, il principale asse di mobilità regionale; ci saranno 4 corse autobus in più al giorno tra Foligno e Spoleto e 2 tra Terni, Orte ed Orvieto, ad integrazione dei collegamenti su ferro, con maggiori collegamenti anche sulla Terni-Todi-Perugia, con 4 bus al giorno, e verranno potenziati i servizi bus di collegamento e distribuzione urbana ed extraurbana nelle stazioni di Assisi, Perugia, Foligno e Magione.

“Servizi di trasporto locale che attiviamo nell’anno giubilare – ha sottolineato la presidente Marini – che vedrà l’Umbria e, in particolare Assisi, quale seconda meta dopo Roma del flusso di pellegrini e visitatori, ma che costituiranno anche un primo momento di sperimentazione del sistema di servizi che ci siamo proposti di attuare in Umbria”.

“Per la riorganizzazione e il potenziamento delle scelte contenute nel Piano regionale dei trasporti – ha aggiunto – abbiamo il vantaggio di avere un unico interlocutore sotto il profilo gestionale, il gruppo Ferrovie dello Stato di cui fanno parte le società Trenitalia e Busitalia che gestiscono rispettivamente il servizio su ferro e su gomma in Umbria.

La prossima settimana insieme all’assessore Chianella – ha reso noto – incontrerò l’amministratore delegato del Gruppo, Renato Mazzoncini con cui discuteremo degli investimenti che consideriamo prioritari per il futuro del trasporto pubblico regionale, della fase transitoria della gestione della Fcu che è in affidamento a Busitalia e degli investimenti necessari per renderla pienamente funzionale, dei servizi ferroviari legati al contratto di servizio con Trenitalia e di quelli su gomma”.

La presidente Marini ha sottolineato inoltre come “il potenziamento dei servizi extraurbani, di cui si farà carico l’amministrazione regionale, andrà a vantaggio anche dei cittadini senza aggravi sulla tariffazione né sui bilanci comunali” e ha espresso l’auspicio che i Comuni umbri, in vista della nuova gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale includano “in un pacchetto unitario anche il trasporto scolastico per razionalizzare le risorse ed accrescere l’efficienza del servizio”.

A questo proposito, l’assessore regionale Chianella ha riferito che è in corso una interlocuzione con l’Anci, l’associazione nazionale dei Comuni, Umbria.

Chianella ha rimarcato “la massima attenzione che la Regione ha avuto per la migliore organizzazione dei servizi di trasporto pubblico locale in occasione del Giubileo, con una forte collaborazione insieme a Busitalia e Trenitalia che ha permesso il potenziamento dell’offerta integrata fra treno e gomma, in coerenza con le scelte del nuovo Piano regionale dei trasporti”.

“È l’avvio di un progetto di integrazione modale che dovrà riguardare per intero l’Umbria – ha detto Bruna Di Domenico, direttore regionale di Trenitalia – che parte in occasione del Giubileo straordinario, ma si prefigge risultati duraturi per limitare sempre più il traffico privato. Non a caso – ha rilevato – viene potenziata l’offerta sul corridoio fra Magione, Perugia, Assisi e Foligno in cui si stimano 114mila spostamenti in auto nell’arco della giornata”.

La nuova offerta di servizi che integra i servizi su ferro di Trenitalia e quelli su gomma di Busitalia è stata illustrata dal direttore Esercizio Gomma di Busitalia, Velio Del Bolgia.

“L’intero progetto – ha ricordato – è stato condiviso con la Regione Umbria, le Province di Perugia e Terni e i Comuni interessati e costituisce un primo passo per fornire un’offerta di trasporto sempre più competitiva nei confronti dell’auto privata, con lo sviluppo di un’unica rete in cui i servizi su ferro e gomma si interconnettono per il completamento reciproco di funzioni.

I nuovi collegamenti puntano a migliorare il livello di servizio offerto circa frequenza, tempi di viaggio, regolarità sui principali corridoi di mobilità, a potenziare il servizio di adduzione e distribuzione in corrispondenza delle principali stazioni ferroviarie. Ad Assisi, ad esempio – ha detto – ci saranno 20 nuove corse al giorno che porta la frequenza dei collegamenti fra la stazione di Santa Maria degli Angeli e la città da 30 a 15 minuti”.

Nel dettaglio, sul corridoio Magione – Perugia – Assisi – Foligno, il principale asse di mobilità regionale per domanda di trasporto. Il servizio ferroviario incrementato dal 13 dicembre con 6 nuovi treni (4 collegamenti Foligno – Assisi – Perugia e 2 collegamenti Foligno – Assisi – Perugia – Magione) viene integrato ai 10 collegamenti bus in più al giorno che permettono l’innalzamento delle frequenze con offerta mista ferro-gomma: Perugia Ovest (Magione/Terontola): 30′ fasce di punta, 60′ su base giornaliera; Perugia Est (Assisi/Foligno): 20′ fasce di punta, 40′ base giornaliera.

Sul corridoio Foligno – Spoleto – Terni – Orte – Orvieto, a completamento e integrazione del servizio ferroviario, sono attivati 4 collegamenti bus al giorno in più tra Foligno e Spoleto e 2 tra Terni-Orte e Orvieto.

Sul corridoio Terni – Todi – Perugia vengono istituite nuove corse veloci sulla rete ferroviaria regionale, che consentono anche un collegamento più veloce verso Roma al mattino e al ritorno nel tardo pomeriggio; in attesa del completamento degli interventi sulla linea ferroviaria (in località Poggio Azzuano), i servizi saranno garantiti da 4 corse bus in più al giorno.

Vengono poi incrementati i collegamenti con servizi urbani ed extraurbani alle stazioni ferroviarie di Assisi, Perugia, Foligno e Magione, snodi strategici dell’intera mobilità regionale.
Per la migliore qualità del servizio, anche sotto il profilo ambientale, prosegue inoltre il rinnovo della flotta di autobus, con 40 nuovi mezzi in circolazione entro gennaio e ulteriori 50 nel 2016, alcuni elettrici.

Le novità dell’offerta integrata sono consultabili anche sulle pagine web di fsbusitalia.it – sezione news relativa ai servizi in Umbria (http://www.fsbusitalia.it/fsb/l’offerta/linee regionali/umbria) e di trenitalia.com e su FsNews, il quotidiano online del Gruppo Fs Italiane.

Giubileo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*