FOLIGNO: EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, CONSEGNATI 12 APPARTAMENTI

Assessore Stefano Vinti
Assessore Stefano Vinti
Assessore Stefano Vinti

(umbriajournal.com) FOLIGNO – Con una breve cerimonia che si è svolta questa mattina, giovedì 12 settembre, a Foligno,  sono state consegnate le chiavi dei nuovi appartamenti a canone concordato realizzati dall’Ater Umbria. Gli alloggi, assegnati a canone concordato a dodici famiglie, sono situati in via Vitelli. Il costo complessivo dell’intervento ammonta ad 1.840.000 euro,  finanziato dalla Regione dell’Umbria (840.000 euro con i fondi del Piano 2005 – Canone concordato)  e dall’Ater Umbria per 1.000.000 di euro, tramite mutuo della Cassa Depositi e Prestiti.

L’assessore regionale alle politiche abitative Stefano Vinti, presente alla cerimonia insieme al sindaco Nando Mismetti e all’assessore Christian Napolitano del Comune di Foligno ed al presidente dell’Ater Umbria, Alessandro Almadori, ha ribadito l’impegno della Giunta regionale per garantire il diritto alla casa utilizzando tutti gli strumenti normativi possibili “anche in momento di assoluta carenza di risorse a causa dei tagli effettuati dai governi centrali nonché dalla irresponsabile sottovalutazione della questione abitativa che anche il Governo Letta sta dimostrando”. L’assessore ha ricordato anche le varie iniziative messe in campo dalla Giunta regionale in questo settore, sottolineando la prossima pubblicazione del bando a sostegno delle famiglie sfrattate per morosità incolpevole, la politica dei bonus a fondo perduto per le giovani coppie, i single e le famiglie monoparentali, nonchè i prestiti garantiti da Gepafin per l’acquisto della prima casa. Vinti ha anche ribadito  “la necessità di giungere al più presto ad un indirizzo regionale per quanto riguarda la determinazione di un canone concordato valido per l’intera regione e l’urgenza di mettere in campo azioni efficaci per contrastare gli affitti in nero”. Soddisfazione per l’intervento è stata espressa sia dal sindaco Mismetti sia dal Presidente dell’Ater Almadori che ha ringraziato le imprese che hanno realizzato l’opera.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*