Cooperazione internazionale, in Provincia una delegazione della Costa d’Avorio

Si cercano aziende italiane per nuovi progetti a San Pedro

Cooperazione internazionale, in Provincia una delegazione della Costa d'Avorio

Cooperazione internazionale, in Provincia una delegazione della Costa d’Avorio

Continuano i rapporti di buona amicizia tra l’Umbria e la Costa d’Avorio. Per rafforzare la collaborazione iniziata nel 2013 con la regione di San Pedro, questa mattina nel Palazzo della Provincia di Perugia, si è tenuto un incontro tra il vice presidente dell’Ente Roberto Bertini e Gilles Diénot Gueu, presidente del consiglio economico sociale e dello sviluppo di San Pedro, accompagnato da Toally Guillaume, consigliere economico della regione di San Pedro, Elisabetta Ascani e Francesca Renda dell’agenzia internazionale di mediazione Divan Sarl.

Una visita organizzata per tracciare un asse economico tra i due paesi dove i rappresentanti, in perfetta sinergia, si sono impegnati per lo sviluppo e il rilancio delle risorse locali. Lo scopo della delegazione ivoriana è portare aziende italiane leader nei settori dell’energia rinnovabile, dell’elettrificazione e di macchinari agricoli poiché nel loro territorio si stanno realizzando infrastrutture di vario genere (ampliamento del porto che è al primo posto per import ed export del cacao in Africa, autostrada e ipermercato).

“La Provincia – ha detto Bertini – è vicina alle aziende del territorio e costantemente si impegna per il rilancio dell’economia. Le imprese umbre sono delle vere eccellenze e possono offrire un contributo importante per lo sviluppo di altri territori”.

Il rappresentante della regione di San Pedro, in veste anche di manager internazionale, dopo aver ringraziato la Provincia per la calorosa ospitalità, ha ricordato come San Pedro sia un paese pacifico e democratico. “Gli investimenti dei progetti prossimi alla realizzazione – ha spiegato Diénot Gueu – sono già finanziati dalla Banca Mondiale e dall’Unione Europea. Il nostro principale obiettivo – ha concluso – è aiutare la popolazione locale a migliorare la propria qualità della vita”.

Cooperazione internazionale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*