Codice Amministrazione Digitale e Decreto Trasparenza, oggi a Villa Umbra

All’attività, organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, ha dato il suo prezioso contributo Ernesto Belisario

Codice Amministrazione Digitale e Decreto Trasparenza, oggi a Villa Umbra

Oggi, 10 febbraio a Villa Umbra, sono state approfondite, davanti a circa cento tra dirigenti e dipendenti pubblici, le ultime novità ed i prossimi interventi previsti dalla riforma del Codice dell’Amministrazione Digitale e del Decreto Trasparenza.

All’attività, organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, ha dato il suo prezioso contributo Ernesto Belisario, Avvocato, esperto di diritto delle tecnologie; componente del Tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Il 20 gennaio 2016 il governo ha approvato numerosi decreti attuativi della Riforma della Pubblica Amministrazione, Legge n.124 del 2015,” – ha dichiarato durante il seminario Ernesto Belisario. “Tra questi decreti ce ne sono due particolarmente importanti” – ha proseguito Belisario – “uno in materia di amministrazione digitale per rendere innanzitutto digitale il modo in cui una amministrazione è organizzata ed eroga i propri servizi ed il secondo che modifica le norme sulla trasparenza, da un lato introducendo e mutando gli obblighi di pubblicazione che le amministrazioni hanno già sui propri siti web e dall’altro dando ai cittadini un nuovo strumento di accesso ai documenti delle Pubbliche Amministrazioni.

Nel Corso delle prossime settimane,” ha concluso Belisario, “il Parlamento e gli altri organi competenti approveranno definitivamente i decreti, dai quali abbiamo però già elementi validi per iniziare a ragionare sulle implicazioni che queste riforme avranno a livello organizzativo e di quali sono le esigenze che hanno bisogno di formazione-informazione per far si che queste riforme camminino sulle gambe delle persone”.

Inoltre è stato fatto il punto sul responsabile per la transizione alla modalità operativa digitale e dei conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un’amministrazione digitale e aperta, di servizi facilmente utilizzabili e di qualità, attraverso una maggiore efficienza ed economicità.

La giornata ha avuto l’obiettivo di essere un momento di approfondimento all’indomani dell’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri degli schemi di decreti legislativi in materia adottati ai sensi della Legge n.124/2015 in materia di riforma del Codice dell’Amministrazione Digitale (D. Lgs. n. 82/2005) e del Decreto Trasparenza (D. Lgs. n. 33/2013).

Vista l’importanza della materia la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica organizzerà nei prossimi mesi delle attività formative rivolte ai responsabili per la transizione alla modalità operativa digitale affinché tutte le PA umbre possano adeguarsi alla nuova normativa. Particolare attenzione sarà riservata ai piccoli comuni, in accordo con Federico Gori, sindaco di Montecchio e coordinatore Regionale degli stessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*