Unipegaso

Cerimonia XX giugno, l’intervento di Andrea Romizi

Festeggiamenti 20 giugno 2014 andrea Romizi (2)Le trasformazioni politiche di una città non stravolgono il senso più profondo di quella che resta una ricorrenza chiave della storia di Perugia. Oggi ricordiamo i patrioti che qui morirono il 20 giugno 1859 in nome degli ideali del Risorgimento, affinché Perugia potesse entrare a far parte della nuova Italia unita e indipendente che stava prendendo forma. Non fu, il loro, un sacrificio vano, anche nella sconfitta. I mercenari che compirono quelle che poi furono ricordate come “le stragi di Perugia” soffocarono la rivolta, ma non lo spirito di libertà che l’ animava. Oggi commemoriamo quel sacrificio ma, ancor più, quello spirito che resta nel cuore e nella memoria dei perugini. Lo stesso giorno, ma molti anni più tardi, il 20 giugno 1944, le truppe alleate entrarono a Perugia e la liberarono. I mesi che precedettero quel giorno furono densi di lutti e di sangue, e li ricordiamo con l’omaggio ai partigiani fucilati al poligono di tiro. Per la città quel 20 giugno finì la guerra. Si aprirono le porte della nuova Italia che sarebbe diventata una Repubblica fondata sul lavoro e sulla democrazia. Due fatti fondamentali che abbiamo il dovere di iscrivere tra le vicende davvero importanti di Perugia perché hanno contribuito a formare la coscienza dei perugini e l’identità moderna della città. Questo 20 giugno coincide con un momento particolare. Il voto dei cittadini ha determinato la nascita di una nuova Amministrazione. La democrazia, quando arriva il momento delle scelte, produce spesso lacerazioni, conflitti, dialettiche aspre. E’ un confronto di idee, visioni, proposte. Nella comunità, inevitabilmente ma fisiologicamente, si creano tensioni. Ma quella fase oggi è superata. Oggi serve l’unità dei perugini per andare avanti con l’obiettivo condiviso di far crescere Perugia. Quello che serve è la fiducia nel futuro e la volontà di affrontarlo facendo leva sulla speranza. Nessun pessimismo, dunque, e nessuna rassegnazione. Perugia ha straordinarie energie con cui costruire la città di oggi e di domani.

[infobox color=”eg. light, green, blue, yellow, red”]E’ per questo che il 20 Giugno è così importante. Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro….[/infobox]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*