Assisi, No alla Tassa di Soggiorno

Photo1(umbriajournal.com) ASSISI – Non verrà applicata la Tassa di Soggiorno (che provocherebbe ulteriori problemi a imprese e farebbe diminuite il turismo) e anche l’addizionale IRPEF é posta a zero (non applicata nelle buste paga). Non sono aumentate neanche le tariffe scolastiche quali mense e trasporti.
Per quanto attiene alla tassa di soggiorno abbiamo appreso, dal commento nella pagina Facebook Claudio Ricci, che un consigliere della Lista Bartolini (opposizione in Consiglio Comunale) vuole applicate la tassa di soggiorno creando, all’economia principale del territorio, gravi problemi economici e facendo diminuite i turisti (che, invece, anche perché non c’è la tassa di soggiorno, continuano a crescere: +5% nei primi 5 mesi del 2013).
Riteniamo che “sostenete le imprese” (quelle turistiche sono un volano per Assisi e l’Umbria) si può fare “non applicando le tasse” (quando possibile e consentito dalle leggi) come nel caso della tassa di soggiorno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*