Assisi, il Corso di Lauree sul Turismo Deve Rimanere

Photo1(UJ.com3.0) PERUGIA – Abbiamo appreso, “da informazioni preliminari”, che sembrerebbe (utilizziamo il condizionale non avendo avuto comunicazioni ufficiali), intendimento dell’Università degli Studi di Perugia (Facoltà di Economia), al fine di rispettare il Decreto Ministeriale 47 in merito al numero minimo di docenti, di “non riattivare” il primo anno del Corso di Laurea in Economia Internazionale del Turismo di Assisi. Il Sindaco Claudio Ricci che già nel 2010 si “incatenò” (Foto) unitamente all’Amministrazione Comunale con Studenti e componenti socio economiche e culturali della città, considera “inopportuna” (se confermata) la decisione.

Si tratta del primo Corso di Laurea nato in Italia sul turismo (peraltro in un settore in crescita, come opportunità di lavoro, e in una città turistica fra le più note), che include circa 60 iscritti (ultimo anno accademico) e che rappresenta un valore per Assisi, per l’Umbria e per l’Italia.

Il Sindaco Claudio Ricci (che ha proposto con i capi gruppo anche una specifica mozione in Consiglio Comunale), nel chiedere un incontro urgente al Magnifico Rettore dell’Università di Perugia (unitamente al Rettore dell’Università italiana per Stranieri, che concorre al Corso), dichiara che “pur capendo le difficoltà che vivono le università italiane un valore come quello del Corso di Laurea sul Turismo deve essere tutelato”.

I corsi di studi sul turismo in Assisi “non devono essere tolti” e, in ogni caso, ci attiveremo per conservare questa esperienza scientifica, turistica ed economica nazionale che esiste da oltre 30 anni (nascita in Assisi del Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*