Lavori alle Logge di Braccio di Fortebracci, le precisazioni

Tali spazi sono di proprietà del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo e che codesta istituzione ha presentato i progetti di ristrutturazione agli organi competenti

Pagamento Tosap Eurochocolate, Guarducci, ogni anno versiamo 600 mila euro di tributi
eugenio guarducci

Lavori alle Logge di Braccio di Fortebracci, le precisazioni

Negli ultimi giorni si è aperto un interessante dibattito sui Social Media che ha per oggetto i lavori di ristrutturazione degli spazi sottostanti le Logge di Braccio e della relativa  pavimentazione esterna. Un dibattito che ci fa capire come finalmente sia tornata alta l’attenzione nei confronti di questo luogo simbolo di Perugia. Luogo che purtroppo da tanti anni era finito nel dimenticatoio diventando un posto abbandonato a se stesso e dove da secoli si sono alternate numerose attività commerciali di varia natura e purtroppo anche illecite. Da qualche anno però le attività commerciali lecite si erano fortemente indebolite  non garantendo una idonea qualità rispetto al luogo che le ospitava.

È bene precisare comunque che tali spazi sono di proprietà del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo e che codesta istituzione ha presentato i progetti di ristrutturazione agli organi competenti, condividendoli pienamente con la Gioform Srl  con la quale ha stipulato nel Luglio 2015  un regolare contratto di locazione dopo che ne aveva condiviso pienamente le finalità di destinazione d’uso. Una volta ottenute   le relative autorizzazioni si è proceduto all’avvio del cantiere, coinvolgendo aziende specializzate e mettendo in campo un investimento considerevole a totale carico dei privati ed in primis di Gioform Srl.

In particolare si sottolinea come il rifacimento del pavimento esterno (realizzato nel dopoguerra dopo l’abbattimento di alcuni volumi edilizi che arrivavano a confine con la scalinata del Duomo) si è  reso obbligatorio dato il suo alto livello di deterioramento. Ovviamente sarà impiegato analogo materiale per il rifacimento della stessa pavimentazione e verrà ripristinata la medesima orditura opportunamente rilevata prima della rimozione. Ovviamente  corrisponde al falso la notizia che saranno ripristinati i vecchi volumi edilizi di cui sopra mentre è  assolutamente vero che l’intervento ha spiccate caratteristiche conservative.

È prevista quindi anche una pulizia e restauro della facciata che oggi appare annerita ed interessata dal passaggio di cavi elettrici e telefonici. Per quanto riguarda la funzione che assolverà questo spazio confermiamo che verrà destinato a pubblico esercizio (Bar Cioccolateria) mentre non possiamo anticipare pubblicamente l’insegna del locale (il cui progetto comunque è già stato approvato), in quanto Gioform srl ha stipulato un contratto con una importante azienda per il quale vige l’obbligo di riservatezza che intende in ogni modo rispettare. Non appena verranno concordate con la questa azienda le tempistiche  relative alle azioni congiunte di comunicazione potremo presentare maggiori dettagli.

Quindi non si tratterà di un insegna recante il brand Eurochocolate come erroneamente riportato su alcuni commenti apparsi nei Social Media anche perché come noto lo stesso brand  è già  presente nella stessa Piazza IV Novembre.

Siamo convinti – dichiara Eugenio Guarducci Presidente di Gioform srl – di poter mantenere l’impegno di terminare i lavori in occasione di Perugia 1416 quando  la Città di Perugia celebrerà proprio Braccio di Fortebracci. L’Amministrazione comunale, già dal 2014 è informata della progettualità in corso apprezzandone le finalità tanto da rendersi pienamente collaborativa.”

Lavori

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*