Foligno Calcio, consegnata la società al sindaco Mismetti

Nessuno dei tesserati, ad eccezione del Direttore Generale sig. Luigi Volume, è autorizzato al momento a rilasciare dichiarazioni.

Foligno Calcio

L’ A.S.D. CITTÀ DI FOLIGNO 1928 SRL comunica che in data odierna il Presidente Alessandro Nuccilli ha consegnato il titolo sportivo della Società in mano al Sindaco di Foligno dr. Nando Mismetti «affinché possa nell’immediato trovare la migliore soluzione per la guida della A.S.D. CITTÀ DI FOLIGNO 1928 SRL, non riuscendo il sottoscritto per motivi personali a rispettare gli impegni economici troppo onerosi ereditati dalla precedente gestione».

Il Presidente ha aggiunto: «Mi scuso con la Città e le Istituzioni e ringrazio tutti i tifosi per le emozioni date in questo mese, auguro ai giocatori, allo staff tecnico, al Direttore generale e ai dipendenti tutti le più grandi soddisfazioni possibili essendosi dimostrati per attaccamento alla maglia e alla causa grandi professionisti».

Nessuno dei tesserati, ad eccezione del Direttore Generale sig. Luigi Volume, è autorizzato al momento a rilasciare dichiarazioni.

Foligno Calcio

Il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, ha reso noto di aver ricevuto in data odierna la comunicazione dal presidente della ASD Città di Foligno, Alessandro Nuccilli, in cui si riconsegna il titolo sportivo della società “affinchè possa nell’immediato trovare la migliore soluzione per la guida della ASD Città di Foligno 1928 Srl”. Nella lettera inviata al sindaco Mismetti, Nuccilli scrive, tra l’altro, di non riuscire “per motivi personali a rispettare gli impegni economici troppo onerosi ereditati dalla precedente gestione. Mi scuso con la città e le istituzioni e ringrazio tutti i tifosi per le emozioni date in questo mese”.

Mismetti ha affermato che “stiamo valutando la situazione di difficoltà che interessa la gestione della società di calcio del Foligno. Non è un fenomeno ristretto alla nostra città ma è molto diffuso visto che riguarda tante società calcistiche, in tutta Italia. Prenderemo contatti con la Federazione per un esame più approfondito della questione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*