Vertenza Indesit, lunedì Maurizio Landini a fianco dei lavoratori

Scatta l’ora della protesta. Dopo l’annuncio di altri 480 esuberi a livello nazionale previsti fra gli impiegati, lunedì 25 maggio dalle 11 alle 14 ci sarà lo sciopero unitario indetto da Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil e il presidio davanti agli uffici della sede centrale della Indesit di Fabriano.

Con i dipendenti ci sarà anche il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini. Una vertenza che vede a rischio anche i circa 200 dipendenti dell’Eugubino-Gualdese che lavorano negli stabilimenti fabrianesi dell’azienda di elettrodomestici. Dunque, a livello nazionale il numero degli esuberi del gruppo Whirlpool-Indesit fra operai, impiegati e ricercatori salirebbe a 2.060 unità.

Il ministro allo Sviluppo economico, Federica Guidi definisce il piano “inaccettabile e inqualificabile”. Sindacati e Istituzioni chiedono innanzitutto il rispetto del “Piano Italia” della Indesit definito tra fine 2013 e 2014.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*