UMBRIA: DA REGIONE 150 MILA EURO PER PROGETTI DA REALIZZARE PER I GIOVANI

giovani21(umbriajournal.com) PERUGIA – Ammonta a 150 mila euro la somma destinata dalla Giunta regionale dell’Umbria, su iniziativa dell’assessore alle politiche giovanili, Carla Casciari, per finanziare iniziative nell’ambito del progetto “tempo libero in estate: animazione degli spazi urbani realizzata da gruppi formali ed informali di giovani”. La cifra da ripartire, ai Comuni capofila delle Zone sociali, sarà investita per interventi e progetti finalizzati a creare aggregazione tra i giovani di età compresa tra i 14 e i 30 anni, attraverso musica, teatro, cinema o sport. Le attività dovranno essere svolte in spazi messi a disposizione, in maniera continuativa e per alcune ore al giorno, da organizzazioni del Terzo settore e oratori, per il periodo estivo e per tutto il corso dell’anno.

“A partire dal 2008, con l’Accordo di Programma Quadro ‘I giovani sono il presente’ – ha spiegato l’assessore Casciari – la Regione Umbria ha strutturato interventi rilevanti, orientati nella direzione della promozione concreta dei diritti delle giovani generazioni. All’interno del quadro di programmazione, che ha visto la realizzazione di una serie di interventi realizzati dai Comuni e dal Terzo settore, merita un’attenzione particolare la condizione degli adolescenti per i quali, in questa fase di ‘passaggio’, il confronto con il gruppo è quasi fondamentale per favorire la sicurezza per affrontare le difficili prove che il percorso di crescita pone. In questo senso assume grande rilevanza la qualità del tempo della socialità e delle relazioni che si sostanzia nel tempo della scuola e nel tempo libero”.

“Da un’attenta analisi delle abitudini che caratterizzano lo stile di vita dei giovani – prosegue l’assessore – emerge la loro difficoltà nella gestione del tempo libero che spesso trascorrono passivamente e che concluse le attività scolastiche, si ritrovano a dover organizzare, a volte senza riuscirci al meglio e trasformando internet ed i videogiochi come i principali compagni di vacanza”.

L’assessore Casciari ha quindi evidenziato che “è importante progettare per i giovani attività tese a qualificare il tempo libero estivo, rispondendo ai reali bisogni dei ragazzi quali la condivisione degli interessi, la comunicazione, l’esplorazione, la socializzazione, la costruzione e l’avventura. Attraverso queste esperienze, infatti, è possibile raggiungere obiettivi educativi assai importanti, come ad esempio l’educazione alla solidarietà, alla responsabilità delle proprie azioni, al piacere e all’importanza dell’organizzazione, alla socializzazione e all’autonomia”. “Il progetto ‘Animazione degli spazi urbani a cura di gruppi formali ed informali di giovani’ – conclude l’assessore – rappresenta quindi una possibile risposta a questo tipo di necessità. A tale scopo la Regione ha attivato una concertazione con i Comuni affinché procedano a proporre interventi e progetti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*