Tutto pronto per il Primo Maggio a Perugia

PD_ER_Manifesto_Primo_Maggio.indd(UJ.com3.0) PERUGIA – E’ tutto pronto per la manifestazione nazionale del Primo Maggio che si svolgerà quest’anno a Perugia. ‘Priorità Lavoro’ è lo slogan scelto per l’importante appuntamento dalle segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil. Un messaggio che partirà con forza dalla città umbra che, alcune settimane fa, è stata teatro di un dramma del lavoro, infatti, il 1° maggio sarà anche un’occasione per ricordare Daniela e Margherita, le due lavoratrici barbaramente uccise lo scorso 6 marzo nel palazzo del Broletto, per mano di un imprenditore, il quale si è tolto la vita subito dopo.

I sindacati stimano una partecipazione di circa 10mila persone alla manifestazione, alcune migliaia anche da fuori regione. Ma moltissimi sono i pullman predisposti da Cgil, Cisl e Uil da tutta l’Umbria. Circa venti mezzi partiranno dalla provincia di Terni (dal capoluogo, da Orvieto e da Narni), e altrettanti da quella di Perugia (Foligno, Bastia, Spoleto, Città di Castello, Umbertide, Gualdo Tadino, Nocera, Gubbio, zona Trasimeno, Todi e Marsciano).

Una grande mobilitazione del mondo del lavoro umbro, dunque, che porterà in piazza anche le tante voci delle crisi che attraversano la regione. Ci saranno, infatti, le Rsu della principali realtà produttive, dall’Ast di Terni alla Nestlè Perugina, dal Polo Chimico ternano alla ex Merloni di Nocera Umbra, ma ci saranno anche le lavoratrici e i lavoratori del commercio e del terziario (in sciopero contro le aperture dei negozi nel giorno della Festa dei Lavoratori) e quelli del pubblico impiego, così come le pensionate e i pensionati, i giovani precari e gli studenti.

L’appuntamento è alle ore 10 in Largo Cacciatori delle Alpi (Piazza Partigiani), da qui il corteo si muoverà verso via Luigi Masi, poi viale Indipendenza, piazza Italia, Corso Vannucci, fino ad arrivare in piazza IV Novembre per il comizio conclusivo dei tre segretari generali Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti (Scarica la mappa del corteo di Perugia).

Ad aprire il serpentone sarà la banda musicale di Ponte San Giovanni che precederà lo striscione di testa (“Priorità Lavoro”) dietro al quale sfileranno i segretari generali Camusso, Bonanni e Angeletti. Subito dopo la Rsu della Regione Umbria e poi i gonfaloni delle istituzioni (Regione, Province e Comuni). Insieme al corteo sfileranno 10 trattori, protagonisti della tradizione del Primo Maggio in Umbria.

Sarà una grande giornata di Festa e di mobilitazione – sottolineano Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria – un’occasione straordinaria per ricompattare il mondo del lavoro e tutta l’Umbria democratica intorno a quel valore che è alla base della nostra Costituzione repubblicana: il Lavoro.

IL POMERIGGIO

Dopo la manifestazione nazionale, la festa proseguirà come ogni anno fino alla mezzanotte in Piazza Iv Novembre.
Il programma prevede alle ore 16.00 lo spettacolo di burattini Il Bartoccio alla riscossa del laboratorio Tieffeu di Mario Mirabassi. Poi, poco dopo le 17, il via ai concerti con Michele Maraglino, El Terrific, La Jena & Mr Joint Selecta, 88 Folli e Scouts. Un crescendo di energie che dopo cena, più o meno alle 22, culminerà nell’esibizione dell’ospite principale: Enrico Capuano con la sua Tammurriata rock.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*