Turismo, effetti negativi terremoto, Ricci, organizzare visita tour operator

Per Ricci “occorre agire in tempi rapidi soprattutto per evitare gravi perdite per il 2017 e il 2018"

Turismo, effetti negativi terremoto, Ricci, organizzare visita tour operator
santa chiara

Turismo, effetti negativi terremoto, Ricci, organizzare visita tour operator Organizzare subito una visita guidata di tour operator in Umbria per evitare gli effetti negativi del recente terremoto sul turismo”. È quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Ricci (Ricci presidente) che ricorda di essere “già intervenuto annunciando una interrogazione in merito alla necessità di comunicare che tutti i luoghi dell’Umbria sono turisticamente fruibili dopo il terremoto del centro Italia”.

Per Ricci “occorre agire in tempi rapidi soprattutto per evitare gravi perdite per il 2017 e il 2018, visto che i prodotti turistici internazionali si vendono con almeno un anno di anticipo. Per fare questo, oltre alla comunicazione televisiva e social multimediale, è essenziale organizzare entro ottobre un itinerario nei principali luoghi dell’Umbria predisposto per tour operator italiani e internazionali, nonché accompagnando giornalisti specializzati e multimediali.

Solo facendo visitare i luoghi dell’Umbria bene consolidati, e quindi illesi dopo il terremoto, si potrà scongiurare, o ridurre, ogni potenziale perdita per l’economia del turismo. Inoltre – conclude -, soprattutto in questi momenti dove bisogna bene accogliere i turisti e attrarli in ogni modo, bisogna trasformare in una bandiera di marketing il fatto che in Umbria non deve essere applicata, in nessun luogo, la tassa di soggiorno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*