Parco geologico della Valnerina, domenica la presentazione

BIM-Poggiodomo-01-06-2014POGGIODOMO – Domenica viene presentato il Parco Geologico e Centro studi geologici della Valnerina. La presentazione si terrà in occasione di Voler Bene all’Italia, la Festa nazionale dei Piccoli Comuni di Legambiente, della settimana edizione di G&T Day organizzato dall’Associazione Italiana di Geologia e Turismo e della sesta giornata nazionale delle miniere: L’appuntamento è fissato per le 10.30 presso il Cea ” Il Sentiero” a Poggiodomo. Il progetto è promosso dal Consorzio Bim e dai Comuni di Poggiodomo e di Sant’Anatolia, con la collaborazione del dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia, finanziato dalla Regione Umbria e dal Consorzio Bim.
Prevede la promozione dei siti geologici della Valnerina, la realizzazione di aule attrezzate per le attività didattiche e formative in campo geologico, la pubblicazioni di supporti didattici e di guide, la realizzazione di specifici percorsi per scoprire le principali emergenze geologiche dell’area.
Il territorio della Valnerina e del gruppo Monte Coscerno – Monte Aspra in particolare, rappresenta un grande laboratorio a cielo aperto di Geologia.
I comuni di Poggiodomo e di Sant’Anatolia di Narco contengono alcuni siti di particolare valenza e interesse geologico tra i quali la Valcasana, le gole della Madonna della Stella, la faglia di Rocchetta, la paleofrana di Pian delle Melette, il sovrascorrimento di Fonte di Colle Mezzo, la cresta raddoppiata del Monte Coscerno, i debris flow di Gavelli, Piedipaterno e Grotti. Dal comprensorio del Coscerno – Aspra sono poi raggiungibili altri siti di grande interesse quali i Piani di Castelluccio con l’Inghiottitoio ed i Mergani, le Gole di Roccaporena e di Serravalle con i livelli anossici Selli e Bonarelli, le Miniere di ferro di Monteleone, le sorgenti di Triponzo, la Balza Tagliata, le Gole del Corno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*