Aeroporto, concessione ventennale, punta a 400 mila passeggeri

Un volo dall’Umbria a Israele. E’ stato annunciato il nuovo volo per Tel Aviv a partire dall’estate 2014, che metterà in contatto Assisi con Gerusalemme. La novità è stata comunicata nell’ambito della presentazione della nuova concessione ventennale della Sase all’aeroporto di Perugia, nella mattinata di venerdì 16 maggio. Un passo decisivo per incentivare il turismo religioso che farà da apripista per l’entrata del nuovo socio privato per il quale una gara europea è prevista tra quest’anno e il 2015.

L’aeroporto San Francesco dopo la concessione ventennale punta ad arrivare a 400 mila passeggeri e per farlo intende agganciare due hub europei per andare all’est Europa (Amsterdam) e il Sud America (Madrid). Previsto anche un bando entro l’anno per gestire le nuove rotte.

La Sase, quindi, guarda con attenzione al turismo religioso. I con passeggeri israeliani potranno raggiungere l’Umbria e gli umbri la Terra Santa con l’aereo di ritorno. In estate riprenderà anche il volo per Olbia. Si guarda anche all’Expo di Milano con un volo su Malpensa o Linate.

Sempre nella mattinata di venerdì 16 maggio all’aeroporto San Francesco è sbarcato un magnate russo, con tutta probabilità arrivato in Umbria per pianificare alcuni investimenti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*