Turismo, la ”Via di Francesco” presentazione a Londra

Turismo, la ”Via di Francesco” presentazione a Londra
Turismo, la ”Via di Francesco” presentazione a Londra

Turismo, la ”Via di Francesco” presentazione a Londra.

In occasione della partecipazione al World Travel Market (WTM), il più importante evento globale per l’industria del turismo che si tiene a Londra dal 2 al 5 novembre,  Sviluppumbria il 5 novembre, alla libreria Foyles – Charing Cross realizzerà un’iniziativa promozionale della Via di Francesco e della destinazione Umbria rivolta alla stampa specializzata e ai buyer del mercato anglosassone. In vista del Giubileo straordinario della Misericordia e dell’Anno nazionale dei cammini, che si svolgeranno nel 2016, l’iniziativa prevede la presentazione della guida in lingua inglese “The Way of St Francis” dell’autore americano Sandy Brown, dedicata al percorso della Via di Francesco da Firenze ad Assisi e Roma, edita dalla casa editrice Cicerone Publishing.

L’evento di Londra,  che ha già raccolto l’adesione di oltre 60 giornalisti e buyer special interest,  è l’ultimo di  una serie articolata di attività ed iniziative promozionali locali, regionali, nazionali e internazionali  realizzate da Sviluppumbria e finalizzate alla valorizzazione del percorso nei luoghi di San Francesco  unitamente al sistema dei cammini a piedi e in bicicletta in Umbria.  La distribuzione della guida è rivolta al mercato anglosassone di Usa, Gran Bretagna e Australia.

“Siano pellegrini o viandanti – afferma Mauro Agostini, direttore generale di Sviluppumbria – mossi da motivazione religiosa, spirituale, o dal desiderio di scoperta naturalistica o culturale l’Umbria è con Roma, probabilmente il territorio in cui più il turismo può mettersi al servizio dei viaggiatori a piedi e in bicicletta, come testimonia anche il prestigioso riconoscimento dato  alla ciclabile Assisi-Spoleto-Norcia, nel cuore verde d’Italia, vincitrice assoluta del Premio “Italian Green road Award”.

La Regione Umbria è pronta ad accogliere i flussi di viaggiatori spirituali con una rete strategica di percorsi a piedi e in bicicletta. Monsignor Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve e Presidente del Consorzio “Umbria & Francescos’Ways” ,  presenterà le vie di pellegrinaggio in Umbria, oggi tornate così popolari in tutta Europa, e la  Via di Francesco’.

Egli spiegherà inoltre i diversi motivi che nel Medioevo e oggi spingevano e spingono persone di vari contesti a compiere pellegrinaggi e cammini di fede. A rendere più facile il cammino al pellegrino moderno ci sono i servizi e le accoglienze specializzate del Consorzio “Umbria & Francesco’s Ways”, il primo soggetto in Italia dedicato ai cammini spirituali, finalizzati a rendere accessibile il cammino a singoli, gruppi e famiglie. Tutto questo sarà ancora più semplice grazie alla messa online di una nuova app realizzata dal consorzio. Red/mc/segue

La Via di Francesco è l’asse primario per raggiungere Assisi sui passi di San Francesco, patrono d’Italia e dell’ecologia. Lo stesso itinerario prosegue fino a Roma attraverso la Valle Santa di Rieti.

La Via di Francesco è la direttrice principale dei cammini di pellegrinaggio in Umbria sia per notorietà internazionale che per flussi di pellegrini. L’itinerario collega tra loro alcuni “luoghi” in Umbria, Toscana e Lazio che testimoniano della vita e della predicazione del Santo di Assisi. Proprio nell’aderenza alla storia di Francesco la Via trova la sua plausibilità e il suo fascino.

Il cammino ha una lunghezza di oltre 570 km, comprese le varianti di percorso, altitudini tra i 400 e 600 metri, toccando vette fino a 1.100 metri.  La Via Lauretana unisce la Santa Casa di Loreto con Assisi, innestandosi sulla Via di Francesco.

Il Cammino di Benedetto che partendo da Norcia, città di San Benedetto, patrono d’Europa, e passando da Cascia, la città di Santa Rita, prosegue in Lazio fino all’abbazia di Montecassino. A questi si è aggiunto il Cammino dei Protomartiri Francescani, un itinerario spirituale tra abbazie benedettine e luoghi francescani nell’Umbria ternana, che si collega alla Via di Francesco.

Turismo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*