Piano stradale Anas Umbria, continua battaglia della Lega Nord

Tutti tratti di strada che si sono dovuti sobbarcare oltre al traffico ordinario anche quello straordinario

Piano stradale Anas Umbria, continua battaglia della Lega Nord PERUGIA – Continua la battaglia del consigliere regionale Lega Nord Valerio Mancini in materia di viabilità. Dopo aver proposto al consiglio regionale una mozione sulla viabilità straordinaria in Altotevere, per altro approvata a maggioranza, il Vice presidente dell’Assemblea Legislativa interviene ora sul nuovo Piano stradale proposto da Anas, già pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 28 dicembre 2016. L’appalto riguarda l’area del Centro Italia e prevede un investimento di 80 milioni di euro suddiviso in sei lotti: 20 milioni di euro per le strade statali in Toscana, 10 milioni in Umbria, 15 milioni nelle Marche, 15 milioni nel Lazio, 10 milioni in Abruzzo e 10 milioni in Molise.”

I dieci milioni di euro messi in previsione da Anas per la manutenzione ordinaria delle strade umbre – spiega il consigliere Valerio Mancini – sono una piacevole realtà ma devono essere considerati come un acconto.

Per mesi le strade del territorio perugino sono state la cornice di un spettacolo indecoroso per una città come Perugia, dove lavori di manutenzione straordinaria si sono trasformati in un vero incubo per automobilistici, commercianti locali e turisti.Attraverso una mia mozione già protocollata, ho chiesto alla Regione Umbria di intervenire urgentemente presso Anas, affinché a quei 10 milioni di euro ne vengano aggiunti almeno altri 2, necessari per realizzare una manutenzione aggiuntiva delle strade del comprensorio perugino fortemente deteriorate a causa dei lavori sopra ricordati nel raccordo verso l’autostrada del sole.

Per mesi, mezzi anche molto pesanti hanno attraversato le strade del capoluogo perugino determinandone un evidente danneggiamento, ne sono un esempio le uscite di Ponte San Giovanni, tutti gli accessi alla città di Perugia partendo dalle zone di Ponte Felcino e Ponte Valleceppi , la strada di raccordo dalla E 45 di Pierantoniofino allo svincolo di Mantignana con il proseguo fino a Corciano, giusto per citarne solo alcuni.

Tutti tratti di strada che si sono dovuti sobbarcare oltre al traffico ordinario anche quello straordinario e meritevoli ora di un occhio di riguardo. Alla giunta Marini va inoltre rimproverato – conclude Mancini- l’assenza di programmazione in materia di infrastrutture. In aula chiederò anche che fine hanno fatto i 60 milioni di euro che spettano alla provincia di Perugia per competenze assegnate in materia, ma non corrisposte da apposite risorse finanziarie”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*