Perugia, trasporto pubblico locale, assessorato regionale trasporti al forum di Roma

Mauro Moretti
Mauro Moretti
Mauro Moretti

(umbriajournal.com) PERUGIA – E’ intervenuto anche il rappresentante dell’assessorato regionale ai trasporti, al Forum dal titolo “Il trasporto pubblico locale: nodi da sciogliere e sfide future”, che si è tenuto oggi a Roma e al quale hanno partecipato, oltre al ministro dei trasporti, l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane, Mauro Moretti, l’amministratore delegato di RFI, Michele Mario Elia, il Presidente Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, il Presidente ANCI, i vertici delle associazioni dei consumatori e degli utenti, delle associazioni ambientali e di Confindustria. L’iniziativa, che si è svolta alla stazione Termini, è servita anche per presentare i nuovi treni del trasporto regionale.

Nel corso dell’incontro – ha riferito il rappresentante dell’assessorato regionale ai trasporti – l’amministratore delegato di Fs, Mauro Moretti, ha posto in evidenza come per il trasporto pubblico locale, sia fondamentale risolvere il problema della carenza ormai cronica delle risorse. La Regione dell’Umbria ha però sottolineato come “questo processo di efficientamento, pure necessario e non rinviabile, viene fatto in un momento tra i più difficili di un sistema ormai al collasso, che ormai, in tutto il paese, vede aziende fallite o con bilanci in rosso anche a causa dei pesanti tagli che il settore dei trasporti pubblici locali ha dovuto sopportare in questi ultimi anni.

Le Regioni italiane hanno dovuto agire con grandi difficoltà, mettendo a rischio gli stessi servizi. Tra l’altro, ha evidenziato l’esponente regionale presente all’incontro, il Decreto ministeriale alla base del riordino non tiene conto della diversità, nei numeri e nella conformazione territoriale delle varie regioni, finendo per penalizzare le regioni più piccole come l’Umbria”.

“Abbiamo posto tre questioni per noi molto importanti, riferisce l’assessorato regionale ai trasporti. La prima riguarda la gestione ormai unitaria con Ferrovie dello Stato che, attraverso Busitalia, è entrata anche nella gestione dei trasporti su gomma e dunque questo dovrà portare a maggiori sinergie con il sistema nazionale.

Abbiamo anche ribadito la disponibilità al rinnovo del contratto di servizio del trasporto su ferro con Ferrovie dello Stato fino al 2019 a condizione però che vengano accolte le richieste di ammodernamento del sistema umbro, soprattutto mettendo a disposizione treni più veloci degli attuali che possano sopperire alla vetustà delle linee ferroviarie. L’Umbria infine ha chiesto al Ministro dei trasporti che il Tavolo tra Stato e Regioni, istituito con il precedente Governo, riprenda velocemente la sua attività per poter discutere e possibilmente risolvere i problemi del settore”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*