Pendolare in volo dalla Sicilia, ma Catania Perugia no?

Ricorda a chi comanda che esiste un'altra parte della Sicilia, quella Orientale

Pendolare in volo dalla Sicilia, ma Catania Perugia no?

Pendolare in volo dalla Sicilia, ma Catania Perugia no? Umbria e Sicilia Orientale non sono collegate tra loro da alcun mezzo di trasporto rapido. Gli “esperti” ai trasporti hanno brillantemente pensato di collegare l’Umbria alla Sicilia e lo hanno fatto magicamente mettendo il famoso aereo da Trapani (Sicilia Occidentale) a Perugia. Grande affare! Sempre i famosi esperti hanno dimenticato però che esiste un’altra parte della Sicilia, quella Orientale, dove ci sono due aeroporti: quello internazionale di Catania “Fontanarossa” e un altro, più piccolino, a Comiso in provincia di Ragusa. Questi due aeroporti “servono” una buona parte della Sicilia, appunto, quella Occidentale.

A nessuno è venuto in mente che anche i siciliani della parte Orientale desiderano venire in Umbria e visitare quelle meravigliose valli del Cuore Verde d’Italia? No, è troppo tutto questo! Agli esperti dei trasporti interessa portare turisti in Umbria da Tirana, da Monaco, da Londra, da Bruxelles e da altre destinazioni europee. La terra baciata dal sole è enorme e molto distesa territorialmente. I siciliani della parte Orientale che vogliono andare in Umbria hanno l’imbarazzo della scelta tra la lambretta, l’Ape Piaggio o il triciclo. Attualmente dalla Sicilia Occidentale per raggiungere l’Umbria occorrono minimo 10 ore quando va bene, con un max di 18 ore quando va male.

Facendo un po’ di calcoli, visto che gli esperti hanno messo il volo da Trapani, i Siciliani della parte Orientale per arrivare a Perugia attraverso la “Via Trapani”, devono sobbarcarsi almeno 11 ore di viaggio. Se scelgono la Via Fiumicino ce ne vogliono almeno 10. Ma queste ore di viaggio sono sacrificanti.  I pendolari prima di arrivare a destinazione sono costretti a prendere almeno 4 o 5 mezzi, tra autobus, treni, aereo e chi più ne ha più ne metta. Si può fare solo una volta questo sacrificio. I turisti della Sicilia Occidentale una seconda volta non lo faranno. Fanno prima a scegliere altre mete. Con la stessa durata di viaggio si va in Russia e se alle 18 ore ne aggiungi altre 5 vai pure in Australia. Assurdità.

Poi ci sono i siciliani che viaggiano per lavoro, ma qui cala un velo pietoso perché ai lavoratori non ci pensa mai nessuno. Morale della favola. Da qualsiasi città della Sicilia Occidentale con autobus diretto: 17 ore di viaggio. Con treno (2 cambi): 16 ore di viaggio. Autobus-aereo-treno (3 cambi): 10 ore. Autobus-aereo-autobus (3 cambi): 12 ore. Ma costa davvero tanto mettere un volo diretto da Catania a Perugia o da Comiso a Perugia. Umbria pensaci se vuoi aumentare il turismo nella tua regione e tu Assisi svegliati!

Se funzioni tu, funziona tutta la regione. Ti ricordo che l’aeroporto porta il nome del tuo Santo. E ad Assisi devono arrivare tutti i pellegrini, da ogni parte del mondo, anche dalla Sicilia Occidentale e non solo da quella Orientale. Chiaro?

1 Commento su Pendolare in volo dalla Sicilia, ma Catania Perugia no?

  1. Hanno eliminato il volo per Brindisi ( che andava benissimo e con esso la possibilità di vedere centinaia di persone interessate a visitare l’Umbria ogni settimana. Il volo per Bari non aiuterà per niente in quanto da Lecce e provincia si impiegano circa 3 ore per arrivare all’aeroporto di Bari, più tempi tecnici di imbarco..vergognoso!! Pugliese da oltre 10 anni in Umbria che impiega quasi 9 ore per arrivare nel Salento.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*