Cantiere fantasma ascensori galleria Kennedy a Perugia

Cantiere galleria Kennedy e centro storico, Emanuela Mori (PD), situazione pesante
GALLERIA KENNEDY

Cantiere fantasma ascensori galleria Kennedy a Perugia

Forse ci siamo, l’Ingegner Naldini, questa mattina, in III Commissione, annuncia una probabile ripresa dei lavori per la realizzazione degli ascensori della galleria Kennedy in sostituzione dei vecchi ascensori che andranno a fine vita proprio alla fine di quest’anno. Una vicenda molto peculiare quella di quest’opera, che avrebbe dovuto essere portata a compimento già nel 2013. Ma ancora nessun lavoro è iniziato, nonostante la data di inizio dei lavori fosse fissata per il 26 giugno 2015 e nonostante i 90 giorni per la consegna dell’opera siano ormai trascorsi.
Peraltro, la spesa, inizialmente, individuata in 350 mila Euro, è lievitata fino agli attuali 840; somma in parte finanziata dalla Regione Umbria e per la parte restante dal Comune di Perugia.
Come mai si sia arrivati ad un tale importo non è dato sapere. Sarà oggetto di una nostra specifica interrogazione. In prima istanza i lavori di realizzazione dovevano essere affidati ad Umbria Mobilità e TPL SPA, ma, sembra che per i noti problemi finanziari l’opera non fu realizzata e ritornò in capo al Comune.

Ora, tramite bando pubblico, il Comune ha proceduto all’affidamento dei lavori alla società CO.FA.M di Roma (vincitrice dell’appalto) che solamente ad agosto allestisce il cantiere per poi di fatto abbandonarlo. Ad oggi, infatti, non un operaio è presente in cantiere.

Un cantiere peraltro “anonimo”, visto che in violazione delle norme che l’impongono è ad oggi privo di qualsiasi cartello di cantiere, che dovrebbe essere apposto in luogo accessibile alla pubblica vista e la cui mancanza è passibile delle sanzioni di legge. La violazione dell’obbligo di esporre il cartello di cantiere, in quanto prescritto dalla L.R. Umbria 1/2015, nonché dal regolamento edilizio comunale, comporta una sanzione amministrativa pecuniaria (prevista dall’art. 141, comma 4) ed integra, altresì, la sanzione penale prevista dall’art. 44, comma 1, lett a) del d.P.R. 380/2001 che punisce appunto con l’ammenda, tra gli altri, e salvo che il fatto costituisca più grave reato, anche l’inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità esecutive previste dai regolamenti edilizi. Ma dal Comune nessun intervento.

Abbiamo, inoltre, più volte segnalato all’Amministrazione le difficoltà che l’allestimento del cantiere ha creato alla viabilità e ai pedoni, la mancanza di appropriate e visibili strisce di mezzeria, la necessità per i bus che circolano di invadere la carreggiata opposta non essendovi spazio sufficiente alla loro regolare circolazione. E proprio oggi scopriamo che il cantiere non ha rispettato le distanze dalla carreggiata e che dovrà pertanto arretrare. Ma nel frattempo la situazione rimane invariata.

Ci è anche stato segnalato che alcuni mezzi transitano nella Galleria Kennedy senza rispettare il divieto di transito per mezzi con altezza superiore a quella individuata da apposita segnaletica; con conseguente ulteriore pericolo per la sicurezza delle persone in caso di incidente. Ma perché nessuno controlla?

Non vi è inoltre alcuna notizia su eventuali misure per favorire la mobilità dell’area Galleria Kennedy-Porta Pesa-Monteluce nonostante il traffico si sia ulteriormente intensificato per la presenza degli uffici comunali presso il plesso di Monte Luce dopo il trasferimento a luglio da Via Scarlatti. Nessun piano per la sosta in quell’area, dove a breve, a quanto ci risulta, il parcheggio diventerà a pagamento. Insomma, nonostante Perugia abbia urgente bisogno di una pianificazione seria della mobilità, ci sia un piano per la qualità dell’aria da rispettare e la mobilità sia una materia strategica, anche di rinnovato sviluppo economico, ad oltre un anno dal suo insediamento, la Giunta Romizi, più che in altre materie, brancola nel buio.
MoVimento 5 Stelle Perugia

Cantiere fantasma ascensori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*