Aeroporto internazionale dell’Umbria, Sase risolve contratto con Fly Volare

LA SOCIETA' PROCEDERÀ INOLTRE AL RECUPERO DELLA CAUZIONE

Aeroporto internazionale dell'Umbria, Sase risolve contratto con Fly Volare

Aeroporto internazionale dell’Umbria, Sase risolve contratto con Fly Volare

La Sase Spa, società di gestione dell’aerorporto internazionale dell’Umbria, ha risolto il contratto con Fly Volare. Il consiglio di amministrazione della Società per azioni ha deliberato la risoluzione questa mattina durante la seduta che si è tenuta presso la sede dello scalo aeroportuale dell’Umbria.

La Sase ha, inoltre, deliberato di procedere immediatamente al recupero del deposito cauzionale versato a favore di Fly Volare / Blu Jet. Ricordiamo che, stando a quanto si sa, Sase avrebbe versato nelle casse della compagnia 500 mila euro.

Su questa vicenda si era innescata una fortissima polemica politica. Claudio Ricci, consigliere regionale di opposizione per esempio, aveva detto che, oltre la segnalazione alla procura regionale della Corte dei conti, avrebbe inviato richiesta di informative e documenti direttamente ad Enac per avere, dalla fonte, chiare informazioni su una vicenda che denota una gestione non opportuna.

Giusta e sacrosanta, quindi, la reazione di Sase che, in questa storia, è parte lesa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*