Primi d'Italia

Tappa a Città di Castello per la campagna ‘Stop alle false cooperative’

Raccolta firme per chiedere al Parlamento misure più severe contro cooperative spurie – Hanno aderito anche il sindaco Bacchetta, il vicesindaco Bettarelli, assessori e consiglieri

(Avi News) – Città di Castello, 25 set. – Giornata importante a Città di Castello per il mondo della cooperazione. Le cooperative del territorio, La rondine, Il poliedro, San Michele, Agricooper e Stabilimento tipografico Pliniana, sono scese in campo, giovedì 24 settembre, per la campagna ‘Stop alle false cooperative’ con l’obiettivo di raggiungere in Umbria 4mila firme per mettere fuori gioco chi non rispetta valori e persone. Una raccolta firme a favore della proposta di legge d’iniziativa popolare per chiedere al Parlamento una legge con misure più severe contro le false cooperative che raggirano regole e lavoratori.

I firmatari. A sostegno dell’iniziativa hanno aderito e firmato il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, il vicesindaco Michele Bettarelli, gli assessori Riccardo Carletti, Massimo Massetti e Andreina Ciubini e i consiglieri Luciano Domenichini e Vittorio Morani.

L’iniziativa. La raccolta delle firme si è svolta in piazza di Sopra, presso il mercato settimanale “con l’aiuto – raccontano i promotori – di tanti cooperatori che sono scesi in campo per difendere i propri valori”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*