“Sulle politiche energetiche, Perugia ha fatto in passato scelte virtuose”

La Parità di Genere tra il Dire e il Fare
Bilancio solido e in attivo per il Pd dell’Umbria

PERUGIA – “Se si prendono veri e propri abbagli come quelli indicati dalla commissione di Cottarelli e Cantone in merito ai presunti sprechi della spesa energetica del Comune di Perugia, si rischia di minare la stessa credibilità della spending review”. Gli ecologisti democratici e il dipartimento Economia del Pd umbro respingono con decisioni le conclusioni citate dal quotidiano Repubblica che assegnerebbe alle scelte energetiche a suo tempo adottate dal Comune un sorta di primato italiano per spreco ed inefficienza.

“Quando, capovolgendo la realtà, si etichetta in questo modo una scelta politica virtuosa – scrivono Ecodem e Dipartimento economico – tanto sul versante economico che su quello ambientale, viene proprio da dire che si stanno prendendo fischi per fiaschi. Sarebbe bastata una lettura meno frettolosa del bando emanato dagli uffici dell’ex assessore Pesaresi per rendersi conto come la politica energetica dell’amministrazione fosse riuscita a coniugare efficienza economica e risanamento dell’ambiente, due aspetti che troppo spesso restano contrapposti.

Una scelta quindi condivisibile, i cui frutti la città di Perugia sta già raccogliendo da alcuni mesi, a suo tempo pienamente sostenuta dagli Ecodem umbri da sempre consapevoli che le strettoie della crisi economica possano essere superate solo adottando nuovi paradigmi all’insegna della sostenibilità ambientale”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*