Primi d'Italia

‘Sindrome dell’ovaio policistico e infezioni vaginali’ se ne parla grazie a S&R farmaceutici

S&R farmaceutici

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – ‘Problematiche in età fertile: Pcos (sindrome dell’ovaio policistico) ed infezioni vaginali’, questo il titolo e insieme il tema del congresso valido come corso Ecm (educazione continua in medicina) organizzato da S&R farmaceutici e rivolto a medici chirurghi, di medicina generale, ginecologi e ostetrici, che si terrà sabato 25 marzo alle 9.30 all’auditorium Minerva di Bastia Umbra, in via dei Pioppi 2. Responsabile scientifico è il professore Ettore Palma, esperto e studioso del microbiota umano.

La salute della donna nelle sue molteplici sfaccettature sarà al centro dei lavori che si articoleranno in due sessioni, una la mattina riservata a ‘La Pcos e le sue molteplici manifestazioni’ e l’altra il pomeriggio, a partire dalle 14.30, dedicata a ‘Le infezioni vaginali in ginecologia e ostetricia’.

Nella prima il dottor Giovanni Perrone parlerà di ‘Insulino resistenza e sindrome dell’ovaio policistico’ mentre la dottoressa Angela Lauletta relazionerà su ‘Pcos: complicazioni a breve e lungo termine e scelte terapeutiche’.

La seconda sessione avrà inizio con l’intervento di Palma su ‘Il ruolo del microbiota nella nostra salute: i microbi nostri alleati?’ e proseguirà con quello della professoressa Nadia Recine in merito a ‘Management della vaginosi batterica e candida’ e della dottoressa Angela Lauletta riguardo ‘Il rischio delle infezioni vaginali nel primo trimestre di gravidanza’. Seguirà una discussione aperta prima della chiusura dei lavori prevista alle 18.30.

“Le infezioni vaginali e sindrome dell’ovaio policistico – spiegano gli organizzatori – sono tra i più frequenti problemi che la donna in età fertile si trova a vivere e di conseguenza il ginecologo si trova ad affrontare nella sua pratica clinica. Il congresso vuole essere un momento di moderna formazione scientifica, di confronto diretto con la più qualificata ginecologia italiana, nonché un’importantissima occasione di incontro e scambio di esperienze tra i partecipanti”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*