Realizzare opere in tempi più veloci, Anas e società progetto, prosegue impegno

Anas completerà tutti i lavori della Umbria-Marche

Realizzare opere in tempi più veloci, Anas e società progetto, prosegue impegno
Prosegue l’impegno – di concerto con il Governo e condiviso con il Parlamento – per il progressivo riassorbimento in Anas delle Società di progetto, nell’ambito della strategia volta a valorizzare gli asset e le competenze sviluppate da Anas, che prevede anche il contestuale potenziamento delle strutture tecniche dell’Azienda. L’obiettivo primario, oltre che razionalizzare il sistema delle controllate, è quello di completare e realizzare le opere in tempi più veloci, con controlli più stringenti e con la riduzione dei costi.

Oggi sono stati realizzati due positivi step organizzativi da parte delle assemblee di Quadrilatero e Centralia – ha commentato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – propedeutici al raggiungimento di importanti risultati per il sistema viario del centro Italia”. 

L’Assemblea straordinaria degli azionisti di Centralia, in attuazione di una specifica clausola statutaria, ha deliberato la liquidazione della società, i cui presupposti erano venuti meno. 

Il completamento dell’itinerario E78 Grosseto-Fano, scopo di Centralia – ha ricordato il Presidente Armani – rimane strategico ed è oggetto di forte interessamento di Anas nel proporre soluzioni viarie valide più rapide nei tempi di realizzazione e meno costose di quanto inizialmente previsto. Si tratta di soluzioni che saranno presto sottoposte al vaglio delle Regioni Umbria, Marche e Toscana, interessate dall’asse stradale, con la conseguente sottoscrizione di uno specifico accordo con Anas”. 

L’Assemblea straordinaria degli azionisti di Quadrilatero Marche-Umbria ha deliberato l’avvio del processo di fusione per incorporazione della società in Anas. Per agevolare e rendere efficiente il processo amministrativo è stato individuato un Amministratore Unico nella persona di Guido Perosino, già Presidente della Quadrilatero. 

Anche per quest’opera fondamentale per il territorio – ha dichiarato il Presidente Armani – è massima l’attenzione di Anas nel risolvere le criticità e completare gli assi viari previsti dal progetto, con un coinvolgimento diretto delle strutture aziendali nella direzione lavori e nei controlli. Al riguardo abbiamo in corso di predisposizione un accordo con gli azionisti della Quadrilatero, tra i quali le Regioni Marche ed Umbria, finalizzato a garantire il monitoraggio costante dello stato di avanzamento dei lavori”.

Realizzare opere

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*