Pubblico impiego, Torluccio (Uil Fpl): sentenza politica sui contratti

Giovanni Torluccio
Giovanni Torluccio

Dichiarazione del segretario generale sulla decisione presa della Consulta – “Una decisione gravissima. Ben 35 miliardi di euro sottratti alle tasche dei lavoratori”

(umbriajournal.com) by Avi News ROMA – “Sentenza politica quella espressa dalla Consulta sul rinnovo dei contratti del Pubblico impiego”. È quanto afferma il segretario generale di Uil Fpl Giovanni Torluccio. “Dichiarando che il blocco è illegittimo ma non per il passato – sottolinea Torluccio –, dimostra come la Consulta abbia preso questa decisione valutando soprattutto l’impatto economico che ne sarebbe scaturito, salvando il Governo Renzi dall’ennesima batosta dopo quella delle pensioni. Decisione per noi gravissima; ben 35 miliardi di euro sottratti alle tasche dei lavoratori che di fatto hanno falcidiato il loro potere di acquisto. Un congelamento degli stipendi durato oltre 6 anni che ha leso la dignità dei lavoratori”. “Questa sentenza – aggiunge Torluccio –, emessa con l’intento di salvare i conti pubblici, dall’altro rende obbligatorio per il Governo riaprire la partita dei contratti. Per questo il Governo e l’Aran convochino immediatamente le parti sociali riaprendo le trattative sul rinnovo dei contratti che, ricordiamo, coinvolge oltre 3 milioni di dipendenti pubblici”. “Uil Fpl – conclude Torluccio – è stato il primo sindacato a diffidare il Governo, nel luglio del 2014, invitandolo a riaprire la contrattazione e denunciando l’illegittima del blocco. Pretendiamo una riapertura radicata al momento della presentazione del nostro ricorso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*