Province: sindacati e Rsu, restano tutte le incertezze sul futuro

Precari della scuola: i sindacati dai prefetti di Perugia e Terni

Le scriventi organizzazioni sindacali esprimono grande preoccupazione rispetto al percorso di riordino istituzionale che coinvolge sia l’efficacia dei servizi che il posto di lavoro per i dipendenti delle due Province.
Il tavolo tecnico convocato in data odierna, 12 giugno, dalla Regione dell’Umbria ha infatti confermato le preoccupazioni già ribadite più volte sia dalle RSU che da tutte le organizzazioni sindacali, compresa la dirigenza.
Il quadro proposto ribadisce:
incertezze sul percorso normativo nazionale ( Job Act, Polizia Provinciale, Agenzia del Lavoro, strade regionali ex Anas);
incertezze sulla consistenza delle risorse finanziarie messe in campo ad oggi dalla Regione;
incertezze sulla riorganizzazione regionale rispetto alle funzioni delegate;
incertezze rispetto alla prevista ricognizione dei fabbisogni di personale degli Enti Locali, delle Aziende Sanitarie, degli Uffici periferici dello Stato.
In questo contesto chiediamo alla Presidente Marini di impegnarsi immediatamente a reperire le risorse necessarie per adempiere a quanto previsto dalla Legge Delrio salvaguardando il livello dei servizi erogati fin ad oggi e il posto di lavoro dei dipendenti provinciali!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*