Primi d'Italia

Promozione: settimana per il “brand” Umbria a New York dal 2 al 9 giugno

umbria2(umbriajournal.com) UMBRIA – “Un altro passo verso il ‘brand’ Umbria”. Così definiscono gli organizzatori l’evento che – è detto in un comunicato ufficiale – vede “l’Umbria presentarsi a New York dal 2 al 9 Giugno nella importante cornice di “Italy Forward”,anno della cultura italiana in Usa, che contiene alcune delle migliori espressioni della cultura e delle esperienze territoriali italiane. Il programma – prosegue il comunicato – attivato dal Ministero degli Esteri e dal Dipartimento di Stato Americano prevede un anno di iniziative, un viaggio ideale che propone l’Italia del presente con le sue eccellenze, il suo valore ancorato all’oggi, alimentato dal suo ineguagliabile passato e che costantemente si rinnova, progetta e guarda al futuro. Un viaggio per far conoscere come l’Italia della cultura e delle realtà territoriali sia un laboratorio creativo per una coerente ridefinizione dell’idea che il Made in Italy vuole rappresentare.
“La presenza dell’Umbria nella città di New York – continua la nota – chiuderà il primo semestre d’iniziative che hanno caratterizzato questa prima fase di Italy Forward con un evento eccezionale, una settimana di concerti delle maggiori star della musica jazz italiana promossi con un marchio che non ha bisogno di molte presentazioni a New York: Umbria Jazz. Dal 4 al 9 Giugno, in uno dei suoi leggendari locali, il Birdland, non lontano da Times Square e Broadway, suoneranno Paolo Fresu e Uri Caine, Enrico Rava, il trio di Stefano Bollani. Il “pacchetto” di star italiane proseguirà poi il tour a Chicago, Boston e San Francisco con una serie di concerti, tutti sotto l’egida di Umbria Jazz, e che è stato promosso e finanziato dal Ministero del Esteri con la collaborazione dei vari Istituti di Cultura Italiani negli Stati Uniti. I quaranta anni di Umbria Jazz ricevono così un primo riconoscimento sia dal Ministero degli Esteri che dal Dipartimento di Stato Americano.
“L’evento – prosegue il comunicato – rende questo marchio, Umbria Jazz, uno dei migliori veicoli per far apprezzare l’esperienza artistica di tanti musicisti italiani nel mondo e per diffondere la conoscenza dell’Umbria in un paese strategico per le ricadute economiche che potrebbero maturare per vari settori produttivi della nostra regione.
“Il 2 Giugno, nell’ambito delle tradizionali celebrazioni della festa della Repubblica Italiana ci sarà un concerto di Umbria Jazz presso il Consolato Generale e una degustazione di olio e vino provenienti dall’Umbria con la presentazione della versione in inglese del volume l’Umbria in un Bicchiere

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*