Prima assemblea annuale dei soci per il Credito cooperativo umbro

Sede del Credito cooperativo umbro a Terni
Sede del Credito cooperativo umbro a Terni

L’assise provvederà all’approvazione del bilancio 2014 e al rinnovo degli organi sociali – L’appuntamento sabato 23 maggio, alle 15.30, all’hotel Quattrotorri a Olmo di Perugia

(Avi News) – Perugia, 22 mag. – È un appuntamento particolarmente importante quello che sabato 23 maggio, alle 15.30, all’hotel Quattrotorri a Olmo di Perugia, interessa i soci del Credito cooperativo umbro. Si tratta dell’assemblea annuale di quella che fino allo scorso anno si chiamava Banca di Mantignana e di Perugia e che si riunisce per l’approvazione del bilancio di esercizio 2014. “Il primo – ha commentato il presidente del Credito cooperativo umbro Antonio Marinelli – da quando l’istituto ha assunto la nuova denominazione che gli imprime un’emblematica proiezione su scala regionale dopo l’apertura della sede distaccata di Terni”. A presiedere l’assise saranno il presidente Marinelli e Marcello Morlandi, direttore generale del Credito cooperativo umbro, affiancati da Luca Mercati, presidente del Collegio sindacale. I primi dati sull’ultimo esercizio, anticipati dalla banca, permettono alla dirigenza dell’istituto di credito di parlare di “risultati pienamente adeguati in considerazione del generale andamento dell’economia”. In confronto al 2013, la raccolta diretta è aumentata di oltre il 3 per cento con un vero e proprio balzo del risparmio affidato alla gestione della banca, cresciuto di circa il 30 per cento. Il patrimonio netto è aumentato del 6 per cento, mentre i fondi propri della banca (ex patrimonio di vigilanza) sono incrementati del 13 per cento. Tanto il margine d’interesse che il margine di intermediazione sono invece aumentati del 15 per cento. Gli impieghi lordi all’economia del territorio, inoltre, risultano sostanzialmente allineati con quelli del 2013 con parziali incrementi in alcuni segmenti. “Al netto delle consistenti rettifiche sui crediti operate prudenzialmente dalla banca – hanno spiegato dalla dirigenza dell’istituto di credito –, il risultato netto della gestione è di tutto rispetto e sostanzialmente allineato con quello del precedente esercizio”.

 Nel corso della riunione, alla quale è previsto l’intervento di Paolo Grignaschi, direttore generale della Federazione delle banche di credito cooperativo di Lazio, Umbria e Sardegna (Federlus), l’assemblea procederà anche al rinnovo degli organi sociali del Credito cooperativo umbro, e cioè Consiglio di amministrazione, Collegio sindacale e Collegio dei probiviri per il triennio 2015-2017.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*