Presentato il primo Culinary Contest in memoria di Paolo Urbani

Presentato il primo Culinary Contest in memoria di Paolo Urbani
Presentato il primo Culinary Contest in memoria di Paolo Urbani

Presentato il primo Culinary Contest in memoria di Paolo Urbani
Un’esperienza educativa unica, un arricchimento professionale, sensoriale ed emozionale. E sullo sfondo l’Umbria, terra di eccellenze e storie che meritano di essere valorizzate. Nasce anche con questi obiettivi il primo Contest internazionale in memoria di Paolo Urbani, frutto della collaborazione tra la Fondazione Paolo Urbani e Università dei Sapori, Centro di Formazione e Cultura dell’Alimentazione presentato questa mattina presso la sede della urbani Tartufi a Scheggino (Umbria).

“Un progetto – ha spiegato Olga Urbani Ownership del Gruppo Urbani Tartufi  – che è anche una importante occasione per far conoscere e far continuare nel tempo la storia di un uomo e di una famiglia, quella di Paolo Urbani. Una storia dedicata interamente alla diffusione della cultura del tartufo, della sua antica tradizione e del suo territorio.   Per tale ragione – ha dichiarato Urbani – riteniamo che il Contest possa essere l’inizio di tante altre attività da portare avanti insieme ad Università dei Sapori. Come mi auguro che possa essere di esempio per altre realtà economiche umbre e di stimolo ad intraprendere percorsi simili”.

Cinquanta le squadre ammesse al Contest, ciascuna composta da due studenti iscritti a programmi di cucina. Le domande di iscrizione, scaricabili dal sito www.udsworld.com , a partire dal 12 ottobre e fino al 30 Novembre 2015, verranno accolte in ordine cronologico di presentazione, sino ad esaurimento dei posti disponibili (50 = 100 studenti). Le 50 squadre selezionate avranno 2 settimane di tempo, a partire dal 18 Gennaio al 31 gennaio 2016, per la creazione e lo sviluppo di ricette, in due piatti: Chef’s tasting  (dolce o salato)e Main Course. Entrambi I piatti dovranno avere, pena esclusione, il tartufo come ingrediente principale e obbligatorio. Le ricette proposte dalle squadre partecipanti dovranno essere sviluppate secondo principi di originalità, creatività e innovazione.

Una giuria composta da un membro dell’Ufficio ricerca e sviluppo di Urbani Tartufi e da uno Chef di Università dei Sapori, valuterà le proposte pervenute assegnando i punteggi secondo un preciso e rigoroso schema di valutazione che terrà conto, fra le altre cose, del corretto uso degli ingredienti, della corretta esecuzione delle tecniche di realizzazione, della coerenza tematica e della presentazione dei piatti.  Alla fine, saranno 7 le squadre finaliste su 50 partecipanti. I risultati saranno comunicati sul sito di UdS (www.udsworld.com) e sul sito di Urbani tartufi (www.urbani.it) entro il 18 Febbraio 2016.

I 14 i fortunati vincitori, componenti delle 7 squadre finaliste, avranno la fortuna di seguire un corso di formazione di due settimane in Umbria presso la sede di Università dei Sapori per diventare Chef professionisti nel campo del tartufo. Le borse  di studio (soggiorno e corso di formazione) sono offerte dalla Fondazione Paolo Urbani, secondo un accordo siglato lo scorso 23 aprile tra la Fondazione “Paolo Urbani” e  Università dei Sapori.

Comprende l’iscrizione ad un  corso full immersion di due settimane di cucina italiana organizzato da UDS (Università dei Sapori), con un focus specifico sull’uso del tartufo; il soggiorno gratuito per le due settimane corso ed una coinvolgente Truffle Experience presso Urbani Tartufi consistente in un viaggio esclusivo nel mondo dei tartufi umbri (Truffle safari, visita al Museo del tartufo) che culminerà all’Accademia del Tartufo, la prima scuola di tartufo, dove Chef specializzati tramandano la loro conoscenza “dell’arte di cucinare tartufi”. Ma non è tutto. Durante i dieci giorni di formazione in Umbria, alle squadre finaliste sarà richiesto di riproporre i loro piatti durante un evento speciale in cui una giuria di chefs e personalità del mondo della gastronomia selezionerà le tre squadre vincenti che si aggiudicheranno il primo, secondo e terzo posto.

“E’ con grande motivo di orgoglio – ha sottolineato Anna Rita Fioroni Presidente di Università dei Sapori – che prendiamo parte ad un’iniziativa  di spessore  che mette in sinergia due realtà importanti della nostra regione e che ne esalta la vocazione territoriale. Riteniamo – ha proseguito Fioroni – che sia proprio questo l’aspetto di maggior rilievo di questo Contest. Ovvero la capacità di fare promozione attraverso un percorso di formazione, attraverso il quale avremo nuovi ambasciatori del made in Italy e del made in Umbria nel mondo”.  Uno speciale ringraziamento per l’iniziativa progettuale è stato espresso da David W. Hendricksen, General Manager dell’Art Institute (AI), in rappresentanza di una delegazione di 15 top manager USA ospiti di Università dei Sapori per uno Study Tour che si concluderà il 4 Ottobre, in virtù della partnership stipulata nel 2014 con il prestigioso gruppo di college che annovera 50 sedi negli Stati Uniti e in Canada con più di 70mila studenti.  Hendricksen ha portato i saluti di tutto lo staff e dei direttori delle scuole AI ed ha parlato anche a nome dei rappresentanti di un altro prestigioso collage americano, Il Kendall College, con cui Università dei Sapori mantiene proficui rapporti di collaborazione. “Abbiamo avuto prova in questi giorni della generosità dell’Italia e dell’Umbria in particolare” ha evidenziato Hendricksen “e ci adopereremo perché un’iniziativa così bella ed importante, con così tanti risvolti positivi, abbia un seguito presso i nostri allievi che sono certo parteciperanno numerosi” .     Il Contest prevede anche l’assegnazione di un eventuale “premio speciale” per la ricetta in grado si sviluppare un prodotto commercializzabile che Urbani Tartufi potrebbe produrre con la garanzia che il nome degli studenti vincitori, cosi come quello del campus di provenienza, sarà presente sul packaging del prodotto commercializzato. Si tratta, in tal caso, di un premio che può rappresentare un’ulteriore spinta motivazionale per gli aderenti al Contest che avranno comunque tutti, se finalisti, la possibilità di vivere un’esperienza educativa unica in Umbria, sia come arricchimento delle loro competenze professionali che come arricchimento sensoriale ed emozionale. La domanda comprensiva degli allegati dovrà essere scansionata ed inoltrata, via email,  al seguente indirizzo: urbanicontest@udsworld.com entro la scadenza del 30 novembre 2015 e l’oggetto dell’email dovrà contenere la seguente dicitura: CULINARY CONTEST PAOLO URBANI 2015-2016.

Presentato il primo Culinary Contest

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*